Piazza Dante: più spazi per il commercio ambulante e riutilizzo degli immobili per il presidio

Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Trento, 12 novembre 2020. - Redazione

Ieri avevamo segnalato l'interrogazione del consigliere comunale Andrea Maschio di Onda Civica del Trentino al sindaco di Trento sulla condizione di degrado di piazza Dante, ormai stabilmente e istituzionalmente mercato della droga.

Sta di fatto che a prescindere di chi governa (in comune il centrosinistra, in Provincia e in Regione il centrodestra) quella piazza che sta di fronte alla stazione ferroviaria e ai palazzi della politica, continua ad essere in mano agli spacciatori.

Oggi, informiamo i lettori della interrogazione (1) del consigliere provinciale-regionale Filippo Degasperi rivolta al presidente della Provincia ( e vicepresidente della Regione) Maurizio Fugatti.

Nell'atto ispettivo Degasperi non si limita a denunciare l'immondo spettacolo che si consuma in piazza Dante, propone, inoltre, alcune iniziative per restituire quei "giardini" alla Città.

(1) interrogazione del consigliere Filippo Degasperi

Piazza Dante: più spazi per il commercio ambulante e riutilizzo degli immobili per il presidio