Ven07232021

Last update03:43:37

Back Cronaca Cronaca Cronaca Trento Il rumore di Ianeselli, il colpevole silenzio di Maule e Franzoia

Il rumore di Ianeselli, il colpevole silenzio di Maule e Franzoia

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Trento, 17 dicembre 2020. - Redazione*

Gentile Direttore, su l'Adige del 16 dicembre scorso, il neonatologo Dino Pedrotti interviene nel dibattito sui famosi cartelloni contro la pillola abortiva RU486.

Non è una buona notizia per Franco Ianeselli.

Pedrotti, infatti, è piuttosto chiaro: «Rischi anche gravi ci sono ... Questa "pillola" induce aborto in gravide entro due mesi (63 giorni) dall'inizio dell'ultimo ciclo e ProVita contesta il fatto che è ora disponibile anche per adolescenti, senza bisogno di preventivi controlli sanitari.

È vero che le adolescenti in gravidanza sono decisamente "ad alto rischio", dato che corpo e mente sono impreparati all'evento. Tra 14 e 19 anni raddoppia il rischio di morte (della donna) e raddoppia anche il rischio di morte feto-neonatale.

Sono anche da considerare i rischi futuri per tutta una vita, sul piano psicologico, familiare, lavorativo ...».

Il dottor Pedrotti, medico, non sindacalista, ci spiega dunque i rischi che la RU486 comporta anche per la salute psicofisica delle donne.

È pronto il sindaco a fare mea culpa per aver coperto manifesti regolarmente affissi e per il devastante messaggio lanciato alle donne?

Approfittiamo della circostanza anche per chiederci come mai in un tema simile le due assessore, Maule e Franzoia, non abbiano nulla da dire come donne, mamme e cattoliche.

Questo silenzio addolora quanto le scomposte e inappropriate invettive del sindaco.

* comunicato del Movimento Trentino per la Vita

altro articolo 

Il rumore di Ianeselli, il colpevole silenzio di Maule e Franzoia

Chi è online

 299 visitatori online