Gio07072022

Last update07:05:26

Back Cronaca Cronaca Cronaca Nazionale

Cronaca Nazionale

Emergenza siccità del Po: le misure per assicurare l’idropotabile e contrastare il cuneo salino

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Porto-turistico-torricelleParma, 30 giugno 2022. - di Andrea Gavazzoli*

A seguito di quanto emerso dalla seduta dell'Osservatorio crisi idriche odierno l'Autorità Distrettuale del fiume Po-Ministero della Transizione Ecologica, al fine di sostenere le portate del Po nel tratto di valle per assicurare l'uso idropotabile della Provincia di Ferrara, della Provincia di Ravenna e della Provincia di Rovigo; e per contrastare la risalita del cuneo salino nelle acque superficiali e sotterranee riducendo, al contempo, i rischi di potenziali impatti negativi sullo stato ambientale dei corpi idrici ai sensi della Direttiva 2000/60/CE, comunica che sono state definite le seguenti misure.

Emergenza Siccità del Po: portate ancora molto basse, prelievo non ridotto, cuneo salino a 30,6 km.

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Foto ADBPo - Fiume Po Polesine ZibelloE assenza di piogge con temperature altissime. Berselli (ADBPo): "Il problema è solo rimandato di 10 giorni se non si rispetteranno le misure decise. Serve una riduzione di prelievo del 20% sulle acque disponibili". Le piogge di ieri ristorano la portata odierna che rimane sotto quota e spostano il problema solo di una decina di giorni

Parma, 29 giugno 2022. – di Andrea Gavazzoli*

Precipitazioni molto utili negli equilibri idrologici a breve termine del Fiume Po e degli affluenti quelle cadute nelle ultime 24 ore sull'intero distretto: in taluni casi, soprattutto sui rilievi montani e pedecollinari di Piemonte e Liguria ed in tono minore su Emilia, Lombardia e Veneto, le piogge hanno toccato anche i 58/60 mml, incrementando i livelli del Grande Fiume che in poche ore sono passati, in prossimità della foce a Pontelagoscuro nel Ferrarese, da 161 a 200 metri cubi/secondo.

55° anniversario dell'Eccidio di Cima Vallona: il ricordo dei Caduti

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Ricordo-dei-Caduti-di-Cima-VallonaTrento-Belluno, 26 giugno 2022.Redazione

Nella ricorrenza del 55° anniversario della strage di Cima Vallona, un atto terroristico compiuto il 25 giugno 1967 dai separatisti sudtirolesi del Befreiungsausschuss Südtirol contro una pattuglia di militari italiani, si è svolta a Cima Vallona la cerimonia ricordo, alla presenza di Luca De Carlo, sindaco di Calanzo, dei familiari dei Caduti, di rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d'arma.

L.A.A.I.S. sinergie americane

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

LOGO-LAAISCatania, 26 giugno 2022. - Redazione*

La Lega Autisti Autotrasportatori Indipendenti Siciliani, L.A.A.I.S., "sbarca" negli Stati Uniti.

Siccità gravissima, allerta rossa con possibilità per le Regioni di chiedere lo stato di emergenza

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Siccità-Fiume-Po1Proseguono però gli utilizzi centellinati per altri dieci giorni per minimizzare i possibili danni. Lo scenario nel distretto Padano che, visti i nuovi indicatori comunicati dai territori, si fa obbligatoriamente "rosso" prevederebbe lo stop totale ed immediato dei prelievi, ma la proposta di area vasta presentata dal Segretario Berselli e uscita dall'incontro tecnico dell'Osservatorio propone un provvedimento transitorio per equilibrare in modalità sussidiaria l'uso della risorsa rimasta: -20% dei prelievi per continuare comunque l'irrigazione e garantire risorsa al Delta che vede una risalita di acque dal Mare Adriatico arrivata oggi a oltre 21 km. Nuovo incontro a Parma il 29 Giugno

Parma, 23 giugno 2022. – di Andrea Gavazzoli*

Le storiche portate al ribasso dei giorni scorsi e quella registrata oggi a Pontelagoscuro di 180 metri cubi al secondo sono il sintomo chiaro di un generale ed esteso stato di estrema gravità idrica nell'intera area del Po che hanno portato alla anticipata convocazione d'urgenza – per non perdere nemmeno un minuto di tempo e accelerare le decisioni amministrative di emergenza che l'attuale crisi idrica epocale impone nell'area distrettuale – dell'Osservatorio permanente sugli utilizzi della risorsa nel bacino del Fiume Po (giunto oggi alla sua 8a convocazione stagionale dall'inizio del 2022 e ormai ribattezzato delle "crisi idriche") che ha proiettato uno scenario desolante in cui la penuria diffusa di acqua disponibile condiziona e aggrava pesantemente le già acclarate difficoltà territoriali di agricoltura e habitat.

A soli dieci giorni dall'incontro precedente e senza il verificarsi di piogge in tutta la pianura Padana con un parallelo e contestuale aumento progressivo delle temperature, il quadro complessivo non poteva che peggiorare e i singoli scenari proiettati da tutti gli enti e portatori di interesse chiamati a raccolta e intervenuti dalle diverse aree del bacino ci consegnano una realtà drammatica, aggravata dalla prospettiva di una assenza ulteriore di precipitazioni (per un minimo di almeno 10-12 giorni e comunque solo temporalesche) e con temperature roventi, in linea con quelle che da giorni stanno interessando la quasi totalità del continente. E se il tempo stringe, sono oltremodo stringenti anche le tempistiche dei numerosi summit regionali e nazionali destinati (in base a quanto emerso nel corso dell'Osservatorio dell'Autorità Distrettuale del Fiume Po-MiTE) a razionalizzare e centellinare l'utilizzo (per tutti gli usi) dell'acqua disponibile.

Alcune regioni (Piemonte e Emilia-Romagna) hanno già inoltrato la richiesta al Governo Draghi dello stato di emergenza alla luce anche del protocollo sugli impieghi che per legge prevede dapprima quelli civili per le forniture del comparto idropotabile, poi quello agricolo, poi via via tutti gli altri.
"L'imperativo categorico – sottolinea il Segretario Generale di ADBPo-MiTE Meuccio Berselli –è salvaguardare come raccomandato dalle direttive comunitarie la portata del Grande Fiume attuando rapidamente tutte le azioni possibili per rendere quanto più efficace e proficuo l'uso della risorsa disponibile lungo l'alveo, gestendo l'acqua più dinamicamente; la siccità estrema con severità idrica alta ci obbliga ad un cosiddetto "semaforo rosso" che bloccherebbe ogni tipo di uso, consentendo solo quello idropotabile; ma grazie ad alcuni provvedimenti mirati utili, per quel che resta in termini di quantità disponibile, assicuriamo la continuità dell'irrigazione, pur se in misura ridotta, all'agricoltura e approvvigionamento per l'habitat mantenendo, come primo obiettivo, l'idropotabile. Proseguendo così il prelievo dai laghi si garantisce la continuità irrigua. Giunti a questi livelli ogni decisione porta con sé margini di criticità ma il traguardo, in ottica di area vasta, è minimizzare il danno quanto più possibile in attesa di potenziali integrazioni amministrative dei territori e organi di governo".

PRINCIPALI ELEMENTI EMERSI NEL CORSO DELLA DISCUSSIONE

PIEMONTE: ribadisce il principio di solidarietà degli utilizzi il Piemonte che, oltre ai cali verticali della risorsa, ha criticità evidenti anche in aree montane e pedemontane nel comparto idropotabile.

LOMBARDIA: la riduzione dell'apporto di quasi tutte le portate degli affluenti verso il fiume Po è drastica, mentre solo il Lago di Garda resta al 60% della sua capacità di riempimento. Anche il Lago Maggiore, principale magazzino di risorsa essenziale per il Grande Fiume, è solo al 24% della sua capacità di invaso. Per quanto concerne la temperatura si sono registrati picchi fino a 5° C sopra la media, come comunica Arpa Lombardia.

EMILIA-ROMAGNA: destano le maggiori preoccupazioni la risalita del cuneo salino, ora a 21 km; e, a rischio la derivazione costante del CER-Canale Emiliano Romagnolo sia per l'agricoltura della Romagna che dell'Emilia Orientale. Misure emergenziali anche per l'Acquedotto di Ferrara, rilascio di acqua dalla diga del Brugneto e deroga al deflusso ecologico sul fiume Trebbia, precipitazioni di giugno: -62%, tutte in sofferenza le aree rivierasche. Media regionale delle temperature: +3° C, evo/traspirazione dei suoli stimata in 10 mm in più con incremento ingente di risorsa evaporata a causa del caldo. Crisi idrica molto accentuata nell'area dell'Emilia Occidentale, specie nelle province di Parma e Piacenza, fino all'Enza e poi in parte del Modenese e in tutta la zona Ferrarese e Bolognese. Anche l'acqua nei terreni è quasi del tutto assente. Temperature confermate e stabili fino a 36 gradi e piogge solo sporadiche e temporalesche di scarsa intensità.

VENETO: il dato più eclatante di criticità è quello registrato a Porto Tolle dove si interrompono le derivazioni irrigue fino a oltre 20 km dalla Costa per l'intrusione del cuneo salino, quindi con parziale utilizzo delle derivazioni irrigue, perlopiù la notte e con la bassa marea. Oggi dal Po si derivano solo 8 metri cubi al secondo, pari ad oltre 60% in meno di portata.

LIGURIA: situazione in peggioramento con probabili restrizioni agli utilizzi anche idropotabili per consentire una rapida ricarica delle falde oggi depauperate scarica nell'area del corso d'acqua Roja. In ogni caso l'invaso del Brugneto, che oggi sta rilasciando una percentuale di acqua verso il distretto di Piacenza, è alla soglia del livello minimo pur mantenendo per ora i rilasci.

PROVINCIA DI TRENTO: si registrano criticità anche se è stata già emessa ordinanza di raccomandazione di utilizzo. Diminuzione delle risorse idropotabili.

LAGO MAGGIORE: in assenza di piogge o rilasci dai bacini di monte il rilascio non potrà essere garantito se non per pochi giorni. Deflusso ecologico per ora temporaneamente garantito.

ANBI: il fabbisogno è al picco massimo, le temperature aggravano il contesto. Misure restrittive già in atto con turnazioni di prelievo. Già con i volumi attuali si avranno perdite di produzione. Impianti di prelievo sono già quasi al fermo delle stazioni di pompaggio, stopparne l'uso potrebbe comportare alla riattivazione ulteriori tempistiche di ritardo.

UTILITALIA (IDROPOTABILE): considerata la criticità diffusa che presto potrebbe coinvolgere molti gestori del servizio idrico integrato di vari territori distrettuali, i livelli di attenzione per l'idropotabile sono altissimi per poter intervenire anche in somma urgenza nel peggiore dei casi e con ausilio di autobotti o altre reti disponibili: 14 Emilia-Romagna (tutti nell'Appennino Parmense) 25 a Bergamo, 145 comuni in Piemonte, Novara, Ossola (10 con sospensione notturna dell'erogazione). In 80 comuni è stata chiesta, vista la criticità spinta, l'emissione di una ordinanza mirata.

ELETTRICITÀ FUTURA (COMPARTO IDROELETTRICO): scarsissima la produzione idroelettrica attuale e pericolo per il raffreddamento delle centrali termoelettriche. Nonostante questo il settore si rende disponibile a collaborare con le Regioni e con Terna per sostenere il comparto dell'agricoltura.

TERNA: produzione idroelettrica estremamente ridotta con riserva al minimo degli ultimi anni.

PROTEZIONE CIVILE: Attenzione altissima dopo la ricognizione sui potabilizzatori del Delta (fatta insieme alla Regione Emilia-Romagna), in particolare gli impianti dei gestori Acque Venete e Romagna Acque, che servono quasi 700-800 mila persone grazie a 7 centrali di potabilizzazione. Alta attenzione anche sugli impianti di raffreddamento delle stazioni termoelettriche. "Si raccomanda una gestione coordinata e solidale nei rilasci nell'intero distretto".
Prossima riunione il 29 Giugno, ora la parola agli incontri territoriali.

I video sono scaricabili al seguente link Wetransfer: https://we.tl/t-ZJ81BqkA85.

*Responsabile Relazioni Istituzionali – Comunicazione

Autorità Distrettuale del Fiume Po-Ministero della Transizione Ecologica
Phone: 339 8837706
Address: Strada Garibaldi 75 - 43121 Parma
Mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sanità nella tempesta

  • PDF
Valutazione attuale: / 21
ScarsoOttimo 

APSS-TRENTODalla Basilicata al Veneto ma è tutta la sanità nazionale sotto la lente della Corte dei conti

Trento, 18 giugno 2022. – di Claudio Taverna

Dal Veneto notizie allarmanti: Fior, Bonaviva, Del Ben, Contato, Benazzi e Cobello sotto la lente della Corte dei conti.

Tutto parte dalla Basilicata dove la locale magistratura contabile ha messo sotto indagine per danno erariale il dottor Giampaolo Stopazzolo, direttore generale dell'azienda sanitaria di Potenza, pensionato medico.

Secondo un parere del Consiglio di Stato del 2020, quando è affidato un incarico dirigenziale ad una persona in pensione, questo deve essere a titolo gratuito.

Ci sono pensionati ai vertici dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari?

Se sì anche in Trentino, come nel resto d'Italia, si abbatterà giustamente la scure della Corte dei Conti.

Il “caso” Giuseppe Amato: un bel campione di magistrato!

  • PDF
Valutazione attuale: / 16
ScarsoOttimo 

Giuseppe AmatoLui «non paga», anche se con Luca Palamara........

Trento, 11 giugno 2022. – di Claudio Taverna

Domani, domenica 12 giugno, c'è il referendum sulla giustizia. L'invito è di andare a votare, anche se i quesiti referendari sono assai deboli, mentre la giustizia italiana ha bisogno di robuste riforme.

Una su tutte: la separazione delle carriere tra magistratura inquirente e giudicante. Subito dopo il diritto certo e praticabile del cittadino al risarcimento del danno nel caso di condanne sbagliate ed ingiuste.

Oggi torneremo sul dottor Giuseppe Amato, già procuratore della repubblica di Trento, oggi procuratore di Bologna.

Figlio di Nicolò (tanto padre), di lui non scriveremo niente di nuovo, ci limitiamo a ripubblicare, a piè pagina, gli articoli su d lui.

Perché? Per dimostrare, in occasione del referendum, come il dottor Amato sia un bel campione di magistrato e abbia dato prova in Trentino della sua professionalità come pubblicamente ha rivendicato di possedere.

Ci limitiamo a due sue iniziative che ci lasciano ancora sconcertati.

Secondo lui, occupare l'aula del consiglio provinciale e interromperne i lavori non è reato, mentre, sempre secondo lui, rinviare a giudizio due persone (Rosa Zelger Thaler e Gottfried Tappeiner) per i reati di truffa e di abuso d'ufficio senza lo straccio di prova è un grande esempio di professionalità.

Tenere sulla corda due cittadini onesti per sette lunghi anni e accollare al contribuenti le spese delle indagini e del processo non è esempio di professionalità, caro dottor Amato.

Lei, caro procuratore se la cava, mentre l'ingiustizia e i costi restano a carico del cittadino.

E come diceva Gino Bartali, quello sì un campione, "gli è tutto sbagliato, gli è tutto da rifare"

articoli che riguardano direttamente o indirettamente il dottor Giuseppe Amato

Bolzano: Processo Zelger Thaler - Tappeiner rinviato al 16 marzo

Bolzano: Processo Zelgher Thaler – Tappeiner, partono i testi dell’accusa

Processo Zelger Thaler-Tappeiner: I testi dell'accusa, tra imprecisioni e "non ricordo"

Oggi: 2° Round del processo Rosa Thaler Zelger e Goddfried Tappeiner

Verso la fine il processo a Rosa Zelger Thaler e a Goddfried Tappeiner

Processo Zelger Thaler – Tappeiner, in arrivo la resa dei conti

Bolzano: al 26 febbraio l'udienza finale del processo Rosa Zelger Thaler e Gottfried Tappeiner

Rosa Zelger Thaler e Gottfried Tappeiner: ASSOLTI!!!

(nella foto Giuseppe Amato)

Carneade chi era costui….? Buscema, chi è costui?

  • PDF
Valutazione attuale: / 20
ScarsoOttimo 

Angelo-BuscemaTrento, 7 giugno 2022. – di Claudio Taverna

Carneade (1) chi era costui? Così attacca il Manzoni nel capitolo WIII dei "Promessi Sposi", con Don Abbondio immerso nella lettura di un panegirico in onore di san Carlo Borromeo...... è l'incipit celeberrimo del capitolo.

Quando a molestare sono nordafricani

  • PDF
Valutazione attuale: / 18
ScarsoOttimo 

Maria-Giovanna-MaglieTrento, 6 giugno 2022.Redazione

Sei ragazze, di 16 e 17 anni, quattro di Milano e due di Pavia, hanno denunciato di essere state vittime, il 2 giugno, di molestie sessuali a bordo del treno regionale 2640 che da Peschiera del Garda (Verona) doveva portarle a Milano dopo aver trascorso una giornata a Gardaland. A riportare la vicenda è Il Giorno.

Gualtieri, ennesima figura di m…a

  • PDF
Valutazione attuale: / 24
ScarsoOttimo 

Gualtieri-con-chitarraTrento, 5 giugno 2022. – di Claudio Taverna

Diciamolo subito...... la figura di m...a del sindaco di Roma non ci sorprende. Mentre il VI Municipio ha votato per l'intitolazione di un'area verde a Giorgio Almirante, l'uomo della chitarra (ndr Roberto Gualtieri) ha posto il veto, rivendicando la competenza a Roma Capitale.

Ad Undecimum nelle chiesette affrescate di Malisana e dell’Istria

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Malisana-IstriaSan Giorgio di Nogaro (UD), 4 giugno 2022. – di Bruna Zuccolin*

Chiesette affrescate sempre sotto la lente dell'associazione culturale Ad Undecimum di San Giorgio di Nogaro, con obiettivi puntati sia su quelle della zona circostante sia su quelle dell'Istria. E lo farà in due sabati, a distanza di quindici giorni l'uno dall'altro. Entrambe le iniziative beneficiano della collaborazione del Club per l'Unesco di Udine.

Corte Costituzionale: la moralità delle sentenze politiche

  • PDF
Valutazione attuale: / 24
ScarsoOttimo 

Giuliano-Amato-Presidente-Corte-CostituzionaleTrento, 3 giugno 2022. Redazione

La sentenza della Corte costituzionale depositata oggi 3 giugno 2022, ma licenziata lo scorso 22 marzo 2022, reca la firma del notissimo presidente dottor Giuliano Amato, detto "Dottor Sottile", e del tanto "anonimo" signor Angelo Buscema, redattore, già presidente della Corte dei Conti.

Da Trento a Torino, Laterza e Boeri sempre protagonisti

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Festival-Torino-vs-TrentoNelle stesse date XVII° Edizione del Festival dell'Economia e I° Edizione Festival Internazionale dell'Economia

Trento, 2 giugno 2022.Redazione

Laterza e Tito Boeri, spodestati dal trentino Festival dell'Economia che hanno guidato, con il generoso e sostanzioso contributo della Provincia, per 16 anni sono ripartiti con il Festival Internazionale dell'Economia, alla sua I° Edizione, in corso a Torino (31 maggio-4 giugno).

Adolfo Urso “Draghi-dipendente”

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Adolfo UrsoTrento, 2 giugno 2022. – di Carlo Martello

L'intervista, nei giorni scorsi, alla Stampa di Torino di Adolfo Urso (FDL), presidente di Copasir, ha sicuramente fatto rumore sulla segretezza delle armi inviate in Ucraina.

Ma che musica maestro….."Music Arena Trentino" 6.5milioni€, RCF "Campovolo" Arena (RE) 1,7milioni€

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

Campovolo-InauguratoA casa nostra grandi cose con tanti soldi, fuori stesse cose con pochi soldi

Trento, 1 giugno 2022. Redazione

"L'approfondimento seguente è formulato dall'Agenzia giornalistica Opinione, sulla base dei dati forniti oggi dai colleghi degli Uffici stampa di Comune di Reggio Emilia e Provincia di Reggio Emilia (che hanno prontamente ed in giornata risposto ai nostri quesiti)." Così attacca il lancio dell'Agenzia giornalistica "Opinione" di oggi 1 giugno 2022 ore 16.15.

Domani il 76° anniversario della fondazione della repubblica

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

Craxi-fondazione-della-repubblica1Trento, 1 giugno 2022. - Redazione

Domani ricorre il 76° anniversario della fondazione della repubblica, festa nazionale (quando ritornerà ad esserlo il 4 novembre Festa della Vittoria della Grande Guerra?).

Inizia una nuova avventura a Libero

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Storace-LiberoTrento, 30 maggio 2022. – di Francesco Storace

Sta per cominciare per me una nuova avventura giornalistica, come inviato di Libero.

Buste paga "selvagge"

  • PDF

Trasporti-TaniaCatania, 30 maggio 2022. - Redazione*

Arriva forte la denuncia della Lega Autisti Autotrasportatori Indipendenti Siciliani, L.A.A.I.S., sull'inadeguatezza delle buste paga degli autisti, che il "nuovo" (che di nuovo non ha nulla) contratto collettivo nazionale, siglato il 18 maggio 2021, avrebbe dovuto rimodulare, tenendo conto della grave recessione economica e dell'inflazione italiana.

Siccità nel distretto del Po: piogge utili, ma i livelli restano gravi

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Fiume-Po-BorettoNonostante le ultime piogge le stazioni di rilevamento (Piacenza, Cremona, Boretto, Borgoforte, Pontelagoscuro) registrano ancora portate decisamente sotto la media a conferma di una siccità significativa. Berselli: "È importante rilasciare quanto possibile risorsa idrica per mantenere le derivazioni dal Po a beneficio della maturazione delle colture stagionali e dell'habitat lungo l'alveo e nei rami secondari". Uno dei mesi di Maggio più caldi di sempre ha rapidamente disciolto le nevi restanti: ora mancano le riserve e le falde si confermano in stato di progressiva depressione. Dati di produzione idroelettrica molto bassi.

Parma, 27 maggio 2022. – di Andrea Gavazzoli*

Il contesto idrico del bacino del fiume Po – presentato stamane ai 63 rappresentanti delle Regioni del distretto, alle agenzie di monitoraggio e ai portatori di interesse all'interno dell'Osservatorio Permanente sugli utilizzi Idrici – migliora sensibilmente i suoi indicatori in virtù delle precipitazioni di inizio mese di Maggio, ma la miglioria sarà molto probabilmente di breve durata visto che gli indici di valle restano già ora molto scarsi e le registrazioni sui livelli idrici effettuati nelle singole stazioni di monitoraggio confermano purtroppo una siccità ancora grave lungo tutta l'asta del Grande Fiume.

Casette dell’amore in carcere. UNARMA: “Lo Stato premia i vizi e non le forze dell’ordine”

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

draghi-cartabiaRoma, 25 maggio 2022. Redazione*

"Lo Stato finanzia il piacere dei detenuti ma non considera il benessere dei carabinieri" – così UNARMA, il più antico sindacato dell'Arma dei carabinieri, commentando il via libera dai Ministeri di Giustizia ed Economia alla creazione delle casette dell'amore nei penitenziari –.

Domani, sciopero generale di 24 ore di tutte le categorie del lavoro pubblico e privato

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Sciopero-generale-20maggioTrento, 19 maggio 2022.Redazione*

Tutti i sindacati base ed autorganizzati hanno dichiarato sciopero generale nazionale di 24 ore, per tutte le categorie del lavoro pubblico e privato, per venerdì 20 maggio 2022.

Chi è online

 284 visitatori online