Lun09162019

Last update01:16:59

Back Cronaca Cronaca Cronaca Nazionale Una protesta che diventa una vergogna

Una protesta che diventa una vergogna

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Monselice, 25 febbraio 2019. - di Adalberto de' Bartolomeis

Tutto il mondo ha visto le proteste che, a mio avviso, hanno ben poco di civile, da parte di pastori sardi e non solo loro che da tempo continuano a prendersela con lo Stato perché la loro produzione di latte è sotto pagata, come se lo Stato, il governo, debba farsi garante, sempre lui, di stabilire un prezzo equo al litro, che per chiuderla lì con manifestazioni che sono davvero vergognose e così, per finirla con questa indecente manfrina, io proporrei 1 euro al litro.

Questa esplosione di protesta ha ben poco di civile perché versare ettolitri di latte per le strade quando c'e gente che muore per non averlo ( vedasi i tanti bambini in Africa ed altre parti del mondo) è disgustoso perché si sta trasformando in un fenomeno strumentalizzato e sta prendendo la piega dei gillet gialli, già con il primo fenomeno di violenza che si è verificato sotto minaccia armata contro un autocisterna che trasportava sempre latte in un caseificio.

Purtroppo questo genere di protesta, che ripeto, è indecorosa per il lavoro che è stato fatto di produrlo questo latte, per poi disperderlo inondando strade, piazze e quindi per spregio di una fatica fatta e sfregio contro il solito Stato, non ha nulla di civile e rischia pure di diventare strumentale in quanto anche manipolata perché, di fatto, per ora, si sono accomunati ai dimostranti pure i delinquenti.

A questo punto, poiché il fenomeno non ha nulla di sensato, è senza ritegno, non tiene conto di chi invece di latte, quantunque localmente mal pagato, ne ha bisogno, altrimenti muore, decidano le associazioni di categoria ed i rappresentanti di questi pastori di avere un rapido dialogo con il Ministro dell'Agricoltura, per porre fine ad un'indegna visione, peraltro, d'interruzione di servizio pubblico, che costituisce pure reato e concordino una tariffa congrua. Esprimere malessere è sí doveroso ma non deve essere insensato con sprechi alimentari di questo genere che continuano a verificarsi e che potevano benissimo essere utilizzati verso persone, tante, ma davvero tante di cui ne hanno un reale bisogno!

Una protesta che diventa una vergogna
Banner