Mar10262021

Last update03:50:35

Back Cronaca Cronaca Cronaca Nazionale Padova: Campagna europea per l'abolizione del canone Rai

Padova: Campagna europea per l'abolizione del canone Rai

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Televisore con segnale analogico spentoPadova, 26 gennaio 2012. - Conferenza stampa, domani 27 gennaio all'Hotel Crowne Plaza, con inizio alle ore 11.00,  a sostegno  della campagna europea per l'abolizione del canone Rai. Interverranno i  promotori dell'iniziativa  “La Rai non è un servizio pubblico”  l'europarlamentare Mara Bizzotto, Gino Agerde e Rosario Boschieri, rispettivamente presidente e vicepresidente dello storico Comitato per la libera informazione radiotelevisiva.


La questione dell'informazione radiotelevisiva e non solo, sempre più in mano ai “poteri forti”, è vitale per assicurare condizioni di vera libertà, altrimenti la democrazia  è sempre più  una parola vuota e priva di significato. Basti pensare che oggi in Italia è al governo un manipolo di professori, formati alla miglior scuola dei “poteri forti”  e perciò naturalmente servili e funzionali ai medesimi.
A proposito dell'informazione televisiva, ci duole ricordare che siamo stati, in Italia,    gli unici ad opporci  all'introduzione del digitale terrestre con il  contemporaneo spegnimento del segnale analogico, obbligando gli italiani  all'acquisto di nuovi televisori  oppure del decoder da applicare ai vecchi, altrimenti destinati alla rottamazione. Lo spegnimento del segnale analogico ha provocato lo stop dell'informazione televisiva, vale a dire l'interruzione di  pubblico servizio, penalmente sanzionabile. Non ci consta che nessun pm si sia mosso, né alcuna associazione di consumatori. E' filato liscio come l'olio:  tutti contenti a cominciare da Rai e Mediaset, mai così interessatamente unite.

Padova: Campagna europea per l'abolizione del canone Rai

Chi è online

 213 visitatori online