Dom04052020

Last update04:42:06

Back Cronaca Cronaca Cronaca Nazionale Ricorsi vitalizi, Camera e Senato rinviano alle “calende greche”

Ricorsi vitalizi, Camera e Senato rinviano alle “calende greche”

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Trento, 28 febbraio 2020. - di Claudio Taverna

«Ahi serva Italia di dolore ostello» (v. 76 del canto VI del Purgatorio – Divina Commedia di Dante Alighieri). Altro che divina, qui solita triste commedia, naturalmente, all'italiana.

Quando il ministro grillino della giustizia scende in piazza contro l'organo di giustizia del senato (autodichia = funzione giurisdizionale) è la palese dimostrazione di come sia uguale a zero la cultura istituzionale dell'attuale classe dirigente che ha fatto della demagogia il principale strumento di governo.

La rideterminazione retroattiva dei vitalizi con il sistema contributivo è un vecchio pallino del bocconiano Tito Boeri ( a proposito cosa aspetta il presidente Fugatti a licenziare simil soggetto dalla direzione scientifica del Festival dell'economia?) per fortuna abortita ( altrimenti quanti guai per i pensionati italiani), è stata ripresa dal grillino presidente della camera dei deputati che l'ha applicata, immediatamente fatta propria e codificata "pari pari" dalla forzista presidente del senato.

Oltre 2 mila ex parlamentari hanno presentato ricorso agli organi giurisdizionali di camera e senato contro il tagli del loro vitalizio. La decisione sui ricorsi è rinviata alle "calende greche" per l'ostruzionismo dei rappresentanti grillini. Ai ricorrenti è negato il diritto alla sentenza, un diritto costituzionalmente previsto e tutelato.

Le delibere dei consigli di presidenza di camera e senato, sono – utilizzando un termine "politicamente corretto" del senatore Calderoli – una "porcata" e tutti lo sanno!

"Pari pari" è una "porcata" (sempre a prestito il senatore Calderoli) il rinvio alle "calende greche" della sentenza sui ricorsi da parte degli organi dell'autodichia parlamentare.

Ricorsi vitalizi, Camera e Senato rinviano alle “calende greche”

Chi è online

 111 visitatori online