Dom10252020

Last update07:30:00

Back Cronaca Cronaca Cronaca Nazionale Dopo il Referendum: “Non credo più nel parlamento”, la risposta di Grillo a Zingaretti

Dopo il Referendum: “Non credo più nel parlamento”, la risposta di Grillo a Zingaretti

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 24 settembre 2020. - Redazione*

Beppe Grillo, fondatore del M5S, mette il suo sigillo sulla "nuova stagione di riforme" che, secondo gli auspici del segretario del Pd, Nicola Zingaretti, dovrà scaturire dal referendum che ha confermato la drastica riduzione del numero dei seggi di Camera e Senato.

Non credo più nel Parlamento, meglio la democrazia diretta di Rousseau e il sorteggio dei deputati, ha detto Grillo in un dibattito oreganizzato all'europarlamento dal presidente, David Sassoli (Monticelli-laStampa). Se questa è la "stagione di riforme" che si annuncia c'è materia più che abbondante per l'ironia (Feltri-laStampa) o per gli interrogativi sulla solidità dell'alleanza Pd-M5S, attesa alla prova di decisioni assai importanti (Franco-Corriere), ma anche sulle alchimie interne al M5S, dilaniato da lotte intestine tra bande e alla ricerca di una qualche nuova forma di coesione (Pucci-Messaggero).

Ecco gli articoli:

1 - Luca Monticelli - Grillo picconatore da Sassoli. "Non credo più nel parlamento" - La Stampa, 24set20:
1-monticelli24set

2 - Mattia Feltri - La pazza gioa - La Stampa, 24set20:
2-feltri24set

3 - Massimo Franco - Le esitazioni del premier non potranno durare a lungo - Il Corriere della Sera, 24set20:
3-franco24set

4 - Emilio Pucci - Le spine pentastellate. Caos M5S, Grillo in campo per evitare la scissione: non credo nel Parlamento - Il Messaggero, 24set20:
4-pucci24set

* da ilparlamento.eu

 

Dopo il Referendum: “Non credo più nel parlamento”, la risposta di Grillo a Zingaretti

Chi è online

 273 visitatori online