Ven12042020

Last update08:32:03

Back Cronaca Cronaca Cronaca Nazionale Vitalizi, sospensiva Senato- Falomi attacca Taverna

Vitalizi, sospensiva Senato- Falomi attacca Taverna

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Vitalizi, sospensiva Senato - Falomi attacca Taverna

Trento, 31 ottobre 2020. - Redazione*

Paola Taverna (foto), pasionaria Cinque Stelle, vicepresidente del Senato, è stata ieri (venerdì, 30/10/20) protagonista di uno scomposto attacco agli ex-parlamentari, accompagnato dal compiacimento per la sospensiva decisa dal Consiglio di Garanzia sulla questione dei vitalizi. Alla Taverna ha replicato Antonello Falomi e, anche il senatore Luigi Vitali, presidente del Consiglio di Garanzia.

Qui di seguito, rendiamo conto di queste polemiche avvalendoci dei dispacci di agenzia che, a differenza dei (pochi) quotidiani di oggi, che ne parlano in modo incompleto, ne riferì sono in modo puntuale ed esatto.

Ecco, nell'ordine, i titoli delle notizie diramate dalle agenzie e, a seguire, il loro contenuto completo:

Vitalizi: Falomi, Taverna ignora i veri privilegi (ANSA - ore 19.06)

VITALIZI: TAVERNA, 'PER ADESSO RESTANO TAGLIATI, NOSTRA BATTAGLIA VA AVANTI' = (ADNKRONOS, ore 13.13)

VITALIZI, VITALI: DICHIARAZIONI TRIONFALISTICHE TAVERNA DEL TUTTO INAPPROPRIATE - (9Colonne, ore 14.48)

Vitalizi: Evangelista (M5s), no arretrati a ex senatori, cancellarli per sempre - (NOVA, ore 16.24)

Sospeso ripristino vitalizi ex senatori, è polemica - ANSA-Box, di Giovanni Innamorati - ore 19.24

Vitalizi: Falomi, Taverna ignora i veri privilegi

ZCZC2926/SXA XPP20304003983_SXA_QBXB R POL S0A QBXB Vitalizi: Falomi, Taverna ignora i veri privilegi (ANSA) - ROMA, 30 OTT - "La senatrice Taverna, intestandosi impropriamente la decisione del Consiglio di garanzia del Senato di sospendere l'efficacia della sentenza che aveva riconosciuto come legittime le ragioni dei ricorrenti contro il ricalcolo retroattivo dei Vitalizi, non ha perso l'occasione di sproloquiare di battaglia contro privilegi e ingiustizie sociali, accanendosi contro persone molto anziane e spesso malate il cui unico torto è stato quello di aver dedicato una parte della loro vita alla attività parlamentare". Lo afferma in un comunicato Antonello Falomi, presidente dell'Associazione degli ex parlamentari. "Da paladina della lotta contro i privilegi - prosegue Falomi -, la senatrice Taverna non si è accorta che sotto il suo naso di Vice-Presidente del Senato e di componente del Consiglio di Presidenza, avvengono cose contro le quali, pur potendolo fare, non ha mai mosso un dito. La senatrice Taverna, per esempio, non si è accorta che, a differenza di quanto accade alla Camera, l'obbligo di trasparenza che prevede la pubblicazione sul sito del Senato delle retribuzioni dei funzionari, non viene rispettato. Né si è ancora accorta, con buona pace delle leggi che impongono tetti agli stipendi dei funzionari pubblici, che al Senato questi tetti vengono ignorati, a cominciare dal suo Segretario Generale che porta a casa ogni anno non meno di 650.000 euro. Una cifra sicuramente superiore a quella ammessa per legge. Nella sua ansia di giustizia sociale, la Senatrice Taverna non si è ancora ricordata di depositare in Consiglio di Presidenza la delibera per il dimezzamento degli stipendi dei parlamentari su cui, evidentemente, preferisce limitarsi a farne solo argomento di conversazione nei salotti televisivi che frequenta". "Per parte nostra, aspettiamo con curiosità il momento in cui la Senatrice Taverna vorrà iniziare sul serio la lotta contro i veri privilegi", conclude Falomi. (ANSA). IA 30-OTT-20 19:06 NNNN

VITALIZI: TAVERNA, 'PER ADESSO RESTANO TAGLIATI, NOSTRA BATTAGLIA VA AVANTI' =

ADN0780 7 POL 0 ADN POL NAZ VITALIZI: TAVERNA, 'PER ADESSO RESTANO TAGLIATI, NOSTRA BATTAGLIA VA AVANTI' = Roma, 30 ott. (Adnkronos) - "In un momento così complicato questi signori pensano solo ed esclusivamente ai propri interessi, ai privilegi che per anni si sono auto assegnati. Dovranno mettere lo spumante in fresco per un po'. La nostra battaglia contro i privilegi e le ingiustizie sociali non finisce qui". Così la senatrice del MoVimento 5 Stelle Paola Taverna, vice presidente di Palazzo Madama, commentando su Facebook la notizia dell'accoglimento, da parte del Consiglio di Garanzia del Senato, della sospensiva del verdetto di primo grado sul taglio dei VITALIZI. "Per il momento - aggiunge - gli assegni degli ex senatori restano ridotti e non vengono riconosciuti gli arretrati, in attesa del pronunciamento di secondo grado". (Ant/Adnkronos) ISSN 2465 - 1222 30-OTT-20 13:13 NNNN

VITALIZI, VITALI: DICHIARAZIONI TRIONFALISTICHE TAVERNA DEL TUTTO INAPPROPRIATE

9CO1118346 4 POL ITA R01 VITALIZI, VITALI: DICHIARAZIONI TRIONFALISTICHE TAVERNA DEL TUTTO INAPPROPRIATE (9Colonne) Roma, 30 ott - "Ieri il Collegio di Garanzia del Senato della Repubblica ha sospeso l'esecutività della decisione di primo grado, a proposito dei VITALIZI, sino alla sentenza di merito. Leggo dichiarazioni trionfalistiche quasi che il risultato, per altro provvisorio, sia frutto di una battaglia politica che "va avanti". Che il cittadino possa gioire o dispiacersi della questione rientra nel novero delle cose possibili. Che lo faccia la vice Presidente del Senato, oltre a rappresentare una caduta di stile, può ingenerare il sospetto che sulla sospensiva il Collegio abbia adottato una decisione politica e non di diritto; e che la stessa cosa possa avvenire per la decisione del merito. Poiché così non è e non sarà in quanto la questione sarà valutata, come sempre, in punto di diritto, auspico, per l'avvenire, atteggiamenti più rispettosi dell'autonomia ed indipendenza di questo organo giurisdizionale" è quanto dichiara in una nota il Presidente del Collegio di Garanzia del Senato, Luigi Vitali. 301448 OTT 20

Vitalizi: Evangelista (M5s), no arretrati a ex senatori, cancellarli per sempre

NOVA0398 3 POL 1 NOV INT Vitalizi: Evangelista (M5s), no arretrati a ex senatori, cancellarli per sempre Roma, 30 ott - (Nova) - "Niente arretrati dei Vitalizi per gli ex senatori e per adesso gli importi futuri rimangono ridotti alla luce della delibera del Movimento 5 Stelle. E' questa la decisione presa dal Consiglio di Garanzia, l'organo di secondo grado della giustizia interna a Palazzo Madama". Lo afferma in una nota la senatrice del M5s Elvira Lucia Evangelista, vicepresidente della commissione Giustizia. "E' una buona notizia per la nostra battaglia a favore delle giustizia sociale - aggiunge la parlamentare sarda che nel novembre 2019 si dimise dalla commissione Contenziosa perché gli interessi dei componenti del collegio non garantivano la totale imparzialità dell'organo -. Sarebbe intollerabile assistere alla restituzione di questo vecchio privilegio proprio in giorni di particolari sacrifici per gli italiani. Ma questo deve essere solo un primo passo: gli assegni spropositati non devono più tornare, ci auguriamo che nel giudizio di merito il Consiglio di Garanzia tenga conto delle esigenze pubbliche di equità sociale. Appena pochi giorni fa la Corte di Giustizia Europea ha sancito il principio secondo cui gli Stati membri possono adottare misure di risparmio anche tagliando i trattamenti come i Vitalizi, perché il diritto acquisito riguarda il fatto di ricevere una pensione, non il suo importo, che appunto può essere ridotto per ragioni di risparmio o di equità. E' proprio quello che ha fatto il Movimento 5 Stelle nel 2018: abbiamo deciso di tagliare i Vitalizi parametrandoli ai contributi che effettivamente avevano versato gli ex deputati e gli ex senatori. E questo sistema non va toccato, è un patto di trasparenza e equità che abbiamo voluto far siglare alle istituzioni con i cittadini". (com) NNNN

>ANSA-BOX/Sospeso ripristino vitalizi ex senatori, è polemica

ZCZC3064/SXA XPP20304004043_SXA_QBXB R POL S0A QBXB >ANSA-BOX/Sospeso ripristino vitalizi ex senatori, è polemica Commissione Garanzia accoglie ricorso. Esultano i 5 Stelle, (di Giovanni Innamorati) (ANSA) - ROMA, 30 OTT - Ragioni politiche e ragioni giuridiche di nuovo in contrapposizione in Senato, per la nuova puntata della telenovela sui vitalizi. La Commissione di Garanzia di Palazzo Madama, l'equivalente della "corte di appello", ha infatti sospeso l'esecuzione della sentenza del tribunalino interno di primo grado, che aveva dato ragione agli ex senatori annullando il taglio retroattivo ai loro assegni. Una decisione che fa esultare M5s, anche se la sentenza vera e propria di secondo grado è ancora lontana, e che fa infuriare gli ex parlamentari per la procedura irrituale e non proprio garantista della Commissione. A fine giugno la Commissione contenziosa, in primo grado, aveva dato ragione al ricorso degli ex senatori, annullando la delibera dell'Ufficio di presidenza che aveva tagliato retroattivamente i vitalizi. I primi di ottobre la segretaria generale del Senato, Elisabetta Serafin, ha presentato alla Commissione di Garanzia la richiesta di sospensione dell'esecutività di questa sentenza, in attesa che la stessa Commissione la esaminasse nel merito. E qui comincia la querelle giuridica degli ex parlamentari che hanno contestato i successivi atti della Commissione di Garanzia. Il presidente degli ex parlamentari, Antonello Falomi, ha segnalato diverse violazioni procedurali, ma soprattutto ha denunciato il fatto che la Commissione abbia impedito la presenza degli avvocati con conseguente assenza di un dibattimento. In ogni caso M5s ha esultato per la decisione, anche se è solo una sospensione del pagamento degli assegni ricalcolati. In particolare Paola Taverna ha ironizzato: "gli ex senatori dovranno mettere lo spumante in fresco per un po'. La nostra battaglia contro i privilegi e le ingiustizie sociali non finisce qui". Parole che hanno infastidito il presidente della Commissione di Garanzia, Luigi Vitali (Fi) che le ha definite "inappropriate" perché "possono ingenerare il sospetto che sulla sospensiva il Collegio abbia adottato una decisione politica e non di diritto". E infatti questa è la tesi degli ex parlamentari che con il loro presidente Falomi attaccano a testa bassa Taverna rea di accanirsi "contro persone molto anziane e spesso malate" senza invece "muovere un dito contro i veri privilegi" interni al Senato, come gli stipendi dei funzionari e gli stipendi degli attuali parlamentari che M5s si era impegnato a ridurre. (ANSA). IA 30-OTT-20 19:23 NNNN

* da parlamento.eu

Vitalizi, sospensiva Senato- Falomi attacca Taverna

Chi è online

 180 visitatori online