Gio06172021

Last update03:36:44

Back Cronaca Cronaca Cronaca Nazionale Roma: In merito ai fatti accaduti al Quarticciolo

Roma: In merito ai fatti accaduti al Quarticciolo

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

Roma, 23 aprile 2021. - di Gaetano Cascino

Ieri sera (22/04) nel programma di Striscia la Notizia milioni di persone hanno visto il servizio relativo al quartiere Quarticciolo a Roma dove l'inviato, Vittorio Brumotti ed i suoi cameraman, due giorni prima, sono stati aggrediti da alcuni abitanti del posto noti spacciatori.

Non credo sia necessario essere un fine giurista o sociologo o psicologo (e chi più ne ha più ne metta) come quelli che affollano i "nostri" Talk Show. Basta chiedere all'uomo o alla donna che incontri per la strada, magari con ancora la borsa della spesa in mano, che cosa ne pensa.

Di certo, come è giusto che sia, sentirai idee e pareri diversi.

Quello che prenderebbe immediatamente le difese della legalità e di chi opera per essa e quello che imbastirebbe una difesa verso persone "abbandonate dallo Stato" che si arrangiano come possono.

Sia che abbia ragione l'uno o l'altro, peggio, se dovessero avere ragione entrambi, è evidente che lo Stato non c'è. Senza se e senza ma. Le chiacchiere stanno a zero, a
questo punto.

Proprio perché non faccio parte di nessuna di quelle rispettabili categorie che occupano i Talk Show, (che sovente portano alla ribalta ingiustizie e soprusi), non ho una soluzione né una bacchetta magica. Mi sento di somigliare di più a quelle persone della strada che ogni mattina si alzano con i loro mille problemi e provano ad arrivare a fine giornata senza infrangere alcuna legge.

Ma ciò non mi impedisce di provare un forte senso di scoramento difronte alla passività di uno Stato che non può e non deve girarsi dall'altro lato. Una pandemia così grave non può essere in alcun modo una ipotetica lancia a difesa perché quello che sta accadendo, se non viene in qualche modo "frenato", potrebbe vedere nella pandemia un moltiplicatore.

E' proprio nei momenti di crisi che uno Stato forte e legittimato deve far sentire la propria forza , sia sotto il profilo repressivo, quando serve, ma soprattutto preventivo.

Non può cedere ad alcuno il controllo di alcun pezzo di questo splendido Paese, il "nostro" territorio, altrimenti, tra non molto, quello che è già accaduto in alcuni stati in giro per il mondo e cioè le lotte tra bande rivali a colpi d'arma da fuoco, per le strade, per affermare il proprio dominio criminale, saranno all'ordine del giorno e qualcuna di quelle oneste persone che ho prima citato, potrebbe finire sotto il loro fuoco.

Non credo sia necessario essere dei fini pensatori o strateghi o esperti mediatici per capire che, tanto più si è in uno stato di emergenza, tanto più un certo "ordine" è necessario per superare questa pandemia.

Quanto da me scritto non ha alcuno spirito polemico, già ne vediamo tanto in giro, bensì vuole essere un'esortazione chiara, senza se e senza ma, affinché chi detiene il Potere, lo usi saggiamente e permetta di nuovo a questa splendida Terra di tornare a vivere e far girare tranquillamente i propri cittadini per le strade.

 

Roma: In merito ai fatti accaduti al Quarticciolo

Chi è online

 215 visitatori online