Mer11302022

Last update02:31:59

Back Cronaca Cronaca Cronaca Nazionale I misteri dello Stretto

I misteri dello Stretto

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Catania, 23 novembre 2022. - Redazione*

E' bastato riesumare dalle ceneri la Società Messina Spa per vedere disagi al porto di Tremestieri e Boccetta in una città, quella di Messina, già duramente messa alla prova per quanto riguarda la gestione dei flussi dei veicoli pesanti.

La Lega Autisti Autotrasportatori Indipendenti Siciliani, L.A.A.I.S. è dovuta intervenire nella notte, quando si è reso necessario contattare il vice questore, in quanto colonne di camion stazionavano all'ingresso del porto, con attese di oltre due ore, per ragioni non note.

"Preme evidenziare come gli armatori stiano rallentando gli attraversamenti", accusa la presidente della L.A.A.I.S., Tania Andreoli, "a discapito degli autisti e delle aziende, costretti poi a corse interminabili verso le piattaforme del Nord. Appare alquanto pittoresco che, mentre i proclami politici sul ponte di Messina si fanno via via più ravvicinati, ci sia un intero comparto logistico al collasso, con un Consiglio dei Ministri che non ha stanziato un solo euro per logistica ed autotrasporto, lasciando irrisolti gli spinosi problemi già noti."

Anche il Vice Presidente della L.A.A.I.S., Giuseppe Neri va all'attacco,"Nel silenzio della politica siciliana inconcludente, dove ancora si stanno ricontando le schede elettorali, è semplicemente vergognoso che gli operatori del settore debbano subire un attacco dopo l'altro, vedendosi costretti a chiudere i battenti. Come si può pensare al ponte sullo Stretto con infrastrutture carenti e logistica in totale stallo?"

La Lega Autisti Autotrasportatori Indipendenti Siciliani, sarà ricevuta nelle prossime ore da alcuni componenti della Commissione Trasporti alla Camera e dalla presidenza del Consiglio, non rinvenendo alcun intervento a favore di autotrasportatori e d autisti.

"Crediamo sia giunto il momento di prenderci ciò che ci è stato tolto, perché il nostro settore continua ad essere emarginato ed attaccato da grande distribuzione ed istituzioni. E' di oggi l'intervento del governo ungherese, il quale ha stabilito una tassazione superiore per le multinazionali provenienti dall'estero, al fine di favorire le imprese ungheresi. In Italia si fa l'esatto contrario!.

*Comunicato- Lega Autotrasportatori Autisti Indipendenti Siciliani L.A.A.I.S.

video

(nella foto il punto di imbarco)

I misteri dello Stretto

Chi è online

 180 visitatori online