Lun09282020

Last update04:24:39

Back Cronaca Cronaca Cronaca Provinciale Rinviata questa mattina l'udienza che vede imputati Biasi e Fornasari del Caseificio di Coredo

Rinviata questa mattina l'udienza che vede imputati Biasi e Fornasari del Caseificio di Coredo

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento Palazzo di Giustizia

Trento, 13 dicembre 2019. - Redazione

Questa mattina era in calendario l'udienza del processo penale che vede Lorenzo Biasi e Gianluca Fornasari del caseificio di Coredo imputati per i reati di produzione e commercializzazione di prodotti contaminati e di inosservanza di provvedimenti dell'autorità.

L'udienza non ha avuto luogo ed è stata rinviata ad altra data.

Assenti gli imputati difesi, nella circostanza, dall'avv. de Finis, mentre era presente il papà del bambino di Coredo di cui abbiamo scritto la dolorosissima storia.

Quel bimbo, che all'epoca dei fatti aveva quattro anni, si era sentito male dopo aver mangiato il formaggio prodotto e commercializzato proprio dal caseificio della Val di Non.

Il piccolo, a distanza di quasi due anni e mezzo, è ancora in condizioni gravissime, a causa dell'escherichia coli che produce vari tipi di tossine.

La presenza del suo papà, parte offesa nel processo, rappresentato dall'avv. Chiariello, fa pensare alla sua probabile costituzione di parte civile.

Rinviata questa mattina l'udienza che vede imputati Biasi e Fornasari del Caseificio di Coredo

Chi è online

 153 visitatori online