Mar10262021

Last update03:21:06

Back Cronaca Cronaca Cronaca Provinciale La bestemmia in diretta, Kaswalder ci ricasca

La bestemmia in diretta, Kaswalder ci ricasca

  • PDF
Valutazione attuale: / 19
ScarsoOttimo 

Trento, 3 agosto 2021. Redazione

Il presidente del consiglio provinciale, al termine della seduta pomeridiana del 27 luglio scorso, viene ripreso in diretta mentre bestemmia (1).

Kaswalder non è nuovo a questo tipo di "colorite" espressioni. Lo ricordiamo nel 2018 (presidenza Dorigatti) quando dai banchi dell'opposizione, in occasione di un dibattito, per rafforzare le sue convinzioni, esclamò sonoramente "ostia".

Bestemmiare in pubblico è un reato, previsto e punito dall'art. 724 del C.P. (sanzione amministrativa da 51€ a 309€ dopo la depenalizzazione dell'art. 57, del d.lgs. 30 dicembre 1999, n. 507).

La bestemmia è ontologicamente e strutturalmente dolosa, e si concretizza nella pronuncia di parole o invettive oltraggiose, indipendentemente dalle intenzioni di chi quelle parole ha pronunciato.

Se la bestemmia è un fatto grave a prescindere da chi la pronuncia, assume una declinazione gravissima se a pronunciarla è chi sta al vertice istituzionale, nell'esercizio delle sue funzioni

Quali potranno essere le reazioni politiche e le conseguenze penali del "misfatto"? Ai "posteri l'ardua sentenza".

(1) Il Video della seduta del 29 luglio 2021 al minuto 8.48.48 del consiglio provinciale di Trento

 

La bestemmia in diretta,  Kaswalder ci ricasca

Chi è online

 211 visitatori online