Lun09272021

Last update07:13:45

Back Cronaca Cronaca Cronaca Provinciale Festival dell’Economia: “No a piagnistei o piaggeria"

Festival dell’Economia: “No a piagnistei o piaggeria"

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 15 settembre 2021. - di Claudio Cia*

Noto reazioni fortemente negative, che rasentano il disfattismo, per la scelta della Provincia d'interrompere la collaborazione con Laterza per la realizzazione del Festival dell'Economia e valutare nuove possibilità. Disfattismo legato alla concezione che il Festival non possa essere immaginato senza la presenza della nota casa editrice. Io credo che a volte il rinnovamento possa aprire le porte a nuove idee e opportunità.

Se l'organizzazione verrà affidata al Sole non si tratterà certamente di un salto nel vuoto, ma di un passaggio di consegne al più autorevole quotidiano economico del nostro Paese, che vanta importanti contatti a livello internazionale.

Dopotutto il Festival, momento dall'indiscutibile spessore culturale e scientifico, negli ultimi anni aveva assistito a un calo d'attenzione, come espresso anche dal coordinatore editoriale della kermesse, Innocenzo Cipolletta. Giusto riconoscere al gruppo Laterza il contributo culturale per la città, ma ciò non deve trasformarsi in mera piaggeria o favorire ingiustificate rendite di posizione decennali. In fin dei conti va detto che il Festival è soprattutto frutto delle ingenti risorse messe a disposizione dalla Provincia ed è svilente ritenere in maniera acritica che senza Laterza l'evento non possa proseguire con successo nei prossimi anni.

Certo, sarà fondamentale che il nuovo progetto veda una forte collaborazione con l'Università e il tessuto socioeconomico locale perché, e dobbiamo tenerlo bene a mente, non si tratta del Festival Laterza o Sole 24 Ore, ma del Festival dell'Economia di Trento. E serve orgoglio nel rivendicare lo status di Trento quale epicentro culturale in grado di organizzare eventi di spessore, evitando piagnistei o piaggeria verso grandi gruppi editoriali.

* consigliere provinciale

(nella foto Claudio Cia e Tito Boeri)

Festival dell’Economia: “No a piagnistei o piaggeria

Chi è online

 144 visitatori online