Lun12052022

Last update08:50:54

Back Cronaca Cronaca Cronaca Provinciale Progettone (Riforma Spinelli)

Progettone (Riforma Spinelli)

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Trento, 28 maggio 2022. – di Renata Attolini*

La settimana prossima arriverà al voto nell'aula del Consiglio Provinciale la riforma del Progettone, a firma dell'assessore Achille Spinelli.

L'assemblea Provinciale di Sinistra Italiana del Trentino appoggia e rilancia le preoccupazioni dei Sindacati e degli altri soggetti sociali che avrebbero dovuto essere coinvolti nelle scelte e nella stesura del testo. Da questo mancato confronto nasce un intervento sul Progettone che non è corretto definire "riforma". Siamo infatti di fronte a un vero e proprio depotenziamento di uno strumento che è stato un sostegno importante per tanti lavoratori in difficoltà negli ultimi decenni.
Dal 1990 ad oggi il numero di lavoratori disoccupati coinvolti nel Progettone arriva a circa 34.600 persone.

Dopo la grande crisi economico-finanziaria del 2008/2009, i lavoratori impiegati nel Progettone, che precedentemente erano poco più di 900, sono saliti a 1.400 unità nel 2011, con una crescita continua che ha raggiunto le 1.839 unità nel 2018. Si tratta di numeri importanti anche se sono poi seguite contrazioni a 1.744 unità nel 2019 e a 1.689 unità nel 2020.

Nonostante l'assessore Spinelli continui a ribadire che la riforma diventa necessaria perché è cambiata la normativa europea in materia di contratti pubblici, è evidente che la strategia della Giunta leghista è di fare cassa togliendo risorse al Progettone, che invece, a fronte delle pesanti crisi che abbiamo vissuto e stiamo vivendo (pandemia e guerra), andrebbe quanto meno potenziato.

Oggi è importante investire sulle politiche di reinserimento del lavoratore maturo disoccupato, ma questo non deve essere fatto a scapito di altri lavoratori che hanno bisogno di un sostegno per completare il percorso verso la pensione in un contesto sempre più complesso e precario.

Una Provincia Autonoma che aggiorna i suoi strumenti di sostegno ai lavoratori lo deve fare all'insegna di strategie che non lascino indietro nessuno, aggiornando e non snaturando di fatto l'importante intuizione che ebbe Walter Micheli.

*Assemblea Provinciale di Sinistra Italiana

Progettone (Riforma Spinelli)

Chi è online

 392 visitatori online