Gio12022021

Last update03:52:31

Back Cronaca Cronaca Cronaca Provinciale Dopo la condanna, le aziende non riassumono: è il caso della Bonora Ortofrutta

Dopo la condanna, le aziende non riassumono: è il caso della Bonora Ortofrutta

  • PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Riva, 6 novembre 2014. - Redazione*

Continuano i casi di mancata esecuzione delle sentenze dei giudici emesse in favore dei lavoratori. E' il caso della BONORA ORTOFRUTTA, ditta di commercio della frutta che opera in provincia con sede legale a Riva del Garda.

Il Tribunale di Rovereto, in funzione di Giudice del lavoro, lo scorso 30 settembre 2014 ha condannato l'impresa a reintegrare un lavoratore (il signor MAMI NIZAR, cittadino tunisino, in foto allegata) ingiustamente licenziato e, ad oggi, non ha ancora dato esecuzione al provvedimento giudiziale, nemmeno in termini di pagamento delle retribuzioni arretrate.

La sentenza (allegata al presente comunicato) è chiarissima ed inequivocabile. Dopo aver accertato l'illegittimità del contratto di lavoro in apprendistato, con cui l'azienda di commercio della frutta aveva assunto nel 2009 l'operaio, ha pronunciato l'inefficacia del recesso che era stato operato lo scorso 31 ottobre 2013, condannandola alla reintegrazione del dipendente "nelle mansioni di autista-magazziniere IV livello ed a corrispondergli le retribuzioni che gli sarebbero spettate da quella data sino all'effettiva reintegra".

L'avvocato del signor MAMI NIZAR, la dottoressa Angela MODENA del foro di Rovereto, ha più volte sollecitato la ditta BONORA ORTOFRUTTA ad ottemperare al provvedimento del giudice, ma senza risultati.

A giorni partirà la denuncia penale che l'ufficio legale del sindacato sta predisponendo con l'imprenditore per il reato ascritto all'articolo 388 del Codice Penale ovvero alla mancata esecuzione dolosa di un provvedimento dell'autorità giudiziaria.

L'avvocato Angela MODENA provvederà poi a far porre sotto sequestro ed a pignorare i beni aziendali almeno per recuperare le retribuzioni arretrate e quelle attualmente spettanti al signor MAMI NIZAR.

La battaglia per affermare la giustizia continua!

Sentenza_Mami_Nizar.pdf

* comunicato del Sindacato di Base Multicategoriale

Dopo la condanna, le aziende non riassumono: è il caso della Bonora Ortofrutta

Chi è online

 279 visitatori online