Dom08092020

Last update10:30:10

Back Cronaca Cronaca Cronaca Regionale Primiero: ipotesi di riciclaggio per la vendita di due alberghi

Primiero: ipotesi di riciclaggio per la vendita di due alberghi

  • PDF
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 

Fiera di Primiero (Trentino), 9 luglio 2020. - di Ezio Avvisati

La Guardia di Finanza di Trento, su segnalazione della Confcommercio, ha avviato verifiche sulla vendita di due alberghi storici della zona del Primiero. Si tratta di un hotel situato nella zona del fondovalle acquistato all'asta al prezzo di un milione di euro da un uomo d'affari arabo, e di un albergo gestito da anni da una famiglia del luogo ed ora venduto ad un gruppo di imprenditori russi ad un prezzo inferiore rispetto al valore reale.

Ad insospettire gli uomini delle Fiamme Gialle sono state le celeri trattative condotte da uomini d'affari russi e arabi disposti a pagare in contanti grosse somme di denaro. Inoltre le due società che stanno trattando l'acquisizione delle strutture ricettive non operano nel settore turistico e sarebbero rappresentate da faccendieri e prestanome con una grande disponibilità di contanti e con molta fretta di concludere le operazioni.

L'ipotesi di reato su cui indagano i finanzieri è quella di riciclaggio di denaro sporco. Gli ingenti capitali investiti appaiono di dubbia provenienza, probabilmente frutto di traffici illeciti, che la criminalità russa e araba vorrebbero pulire tramite l'acquisizione di strutture e attività trentine in crisi.

Le indagini avviate consentiranno di far luce sulla vicenda.

Intanto, in un periodo di difficoltà economica come quello attuale, un plauso va rivolto a chi vigila ed esegue controlli a tutela delle aziende e delle attività locali, perché la crisi finanziaria le espone drammaticamente al pericolo di infiltrazione delle organizzazioni criminali.

Primiero: ipotesi di riciclaggio per la vendita di due alberghi

Chi è online

 128 visitatori online