Dom10172021

Last update07:34:27

Back Cronaca Cronaca Cronaca Regionale Vitalizi: ancora “buona” la sentenza De Tommaso

Vitalizi: ancora “buona” la sentenza De Tommaso

  • PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Riformata tuttavia per le spese: sconto a carico degli appellanti

Trento, 30 giugno 2021. – di Carlo Martello

Abbiamo notizia che la Corte d'appello di Trento (presidente e relatore estensore dottor Mario Bazzo) ha confermato, l' 8 giugno 2021, la sentenza De Tommaso che aveva respinto il ricorso di 20 ex consiglieri contro la riforma della riforma dei vitalizi, sulla base della sentenza della Corte Costituzionale 108/2019.

Ciò premesso, a nostro modesto parere, l'elemento comune delle due sentenze ( Corte di Appello di Trento e Corte Costituzionale) è la natura ideologica più che giuridica.

E malgrado, le copiose argomentazioni, spesso contradditorie, i giudici dell'appello non "capiscono" o non "vogliono" capire che non vi è correlazione tra il fondo di garanzia dei vitalizi e il contenimento delle spese della finanza pubblica, in ragione del fatto che in buona parte quel fondo è stato costituto dai versamenti dei consiglieri e dal rendimento finanziario delle somme trattenute sulle indennità di carica. Inoltre, i giudici non hanno ancora ben compreso che l'attualizzazione, al di là del contributo di solidarietà del 10% (di dubbia costituzionalità) sulla somma attualizzata (trattasi di diversi milioni di €) ha trasferito dal fondo di garanzia al fondo family una cinquantina di milioni€..... altro che aggravio della spesa pubblica, nonché strumento eccezionalmente favorevole.......

La sentenza assolutoria della ex presidente del Consiglio regionale Rosa Zelgher Thaller e del prof. Gottfried Tappeiner, imputati di truffa aggravata e abuso di ufficio, pronunciata lo scorso 7 febbraio dal tribunale di Bolzano perché "il fatto non sussiste", prova esattamente il contrario.

Infine, la sentenza della Corte d'appello ha "escluso" i sindacati dal processo compensando per entrambi i giudizi le spese con gli appellanti: ciò significa che le organizzazioni sindacali dovranno restituire la somma incassata per la sentenza De Tommaso; inoltre da registrare uno sconto per le spese di entrambi i giudizi a carico degli appellanti: mentre la sentenza di 1° grado le aveva poste a loro carico, la Corte di appello ha deciso la compensazione al 50%.

(nella foto il Palazzo di Giustizia di Trento)

Vitalizi:  ancora “buona” la sentenza De Tommaso

Chi è online

 349 visitatori online