Sab09182021

Last update04:28:00

Back Cronaca Cronaca Cronaca Regionale Cia con gli Schützen, Urzì in religioso silenzio

Cia con gli Schützen, Urzì in religioso silenzio

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Trento, 8 luglio 2021. – di Carlo Martello

Molti immaginavano che sarebbe scoppiata la "guerra" tra il capogruppo regionale di Fratelli d'Italia e il consigliere Claudio Cia, dopo la sua partecipazione alla "funzione" di S. Romedio, in occasione della commemorazione di Andreas Hoffer. Io stesso avevo scommesso sulla immediata reazione dell'irriducibile avversario degli Schützen, il bolzanino Alessandro Urzì.

Invece, nulla di tutto questo, costui è rimasto sorprendentemente in "religioso silenzio"

Le posizioni revansciste ed antitaliane degli Schützen sono note. Forse, l'odierno capogruppo provinciale del partito della Meloni, rinnovando la leggenda del Santo, ha voluto recarsi al santuario noneso per "sellare" l'orso (gli Schützen) e per addomesticarlo alla Patria di Dante.

Eppure, il consigliere Cia, in un recente passato (in prossimità dell'abbandono della Civica Trentina per fondare "Agire"), dopo l'"astuta" premessa, aveva chiesto (atto ispettivo n. 3028 del 27 aprile 2016), alla giunta provinciale quanto costassero i capelli piumati........ ovvero l'entità dei contributi provinciali. Una bella sommetta, circa 350mila€ in vari anni, la risposta dell'assessore competente.

Non pensiamo che l'erogazione di pubblico denaro italiano a chi "combatte" l'Italia sia cessato, anzi.......Registriamo il diverso comportamento di chi come il consigliere Cia ora sta in maggioranza con diversa prospettiva. A buon intenditore.....

(nella foto Urzì, Cia e gli Schützen)

Cia con gli  Schützen, Urzì in religioso silenzio

Chi è online

 254 visitatori online