Ven12092022

Last update06:21:03

Back Cronaca Cronaca Cronaca Regionale Consiglio regionale: Vitalizi, interrogazione di Nicolini e Marini

Consiglio regionale: Vitalizi, interrogazione di Nicolini e Marini

  • PDF
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 

Trento, 15 luglio 2022. – di Carlo Martello

Come i nostri lettori sanno, prestiamo molta attenzione ai lavori del consiglio regionale. Spesso ci siamo occupati della sua attività amministrativa sostituendoci, in alcuni casi, a chi istituzionalmente è titolare di atti ispettivi, esercitando noi - perdonateci la presunzione – l'attività di controllo dell'operato della pubblica amministrazione, in questo caso del consiglio regionale.

Dunque, non ci poteva sfuggire l'interrogazione n. 128/XVI (1) del 20 giugno 2022 presentata dai consiglieri regionali Niccolini e Marini sugli assegni vitalizi e la loro attualizzazione. Gli interroganti, citando la sentenza n. 136/20 della Corte Costituzionale incorrono in duplice errore: 1) non esiste alcuna sentenza n. 136/20 2) nel caso abbiano pensato alla sentenza n.136/2022, la medesima non si riferisce alla capitalizzazione (attualizzazione) dei vitalizi (ndr trattasi della n. 108/19). Nell'atto ispettivo, i due consiglieri 5S chiedono, tra l'altro, chi siano gli ex consiglieri regionali che non hanno ancora restituito le somme vantate dal consiglio.

Ricordiamo ai lettori che l'attualizzazione voluta e favorita, con il voto quasi unanime della l.r. 6/2012, dal consiglio regionale, che aveva portato in regalo ben 58 milioni€ alle casse del consiglio, come accertato dal Tribunale di Bolzano che assolveva ( sentenza del 28 febbraio 2022) perché il fatto non sussiste Rosa Zelger Thaler, presidente del consiglio regionale, e il prof. Gottfried Tappeiner, ex presidente di PensPlan, accusati di truffa aggravata e abuso d'ufficio, nei confronti del consiglio regionale.

Stampa e TV si occuparono dell'indagine (promossa dall'allora procuratore della repubblica di Trento Giuseppe Amato), senza risparmio di energie, con toni da processi sommari di condanna, mentre oggi gli stessi media hanno riservato, come troppo spesso succede, un "religioso silenzio" alla sentenza di assoluzione.

L'attualizzazione fu considerata - molti lo pensano ancora – un privilegio e una ingiustificata regalia quando non si tratta così, come dimostrato dalla citata sentenza.

Ma, le operazioni dell'attualizzazione, sia nella prima versione come nella seconda, con i relativi calcoli, presentano grossolane inesattezze ed errori per cui il "dare ed avere" tra ex consiglieri e consiglio dovrà essere ancora esattamente rideterminato, con buona pace degli interroganti.

(1) Interrogazione n. 128/XVI

altri articoli

Il “caso” Giuseppe Amato: un bel campione di magistrato!

Vitalizi: Depositata la sentenza di assoluzione di Rosa Zelger Thaler e Gottfried Tappeiner

Smemorati e non solo……. (1° puntata)

(nella foto il presidente del consiglio regionale Josef Noggler)

Consiglio regionale: Vitalizi, interrogazione di Nicolini e Marini

Chi è online

 180 visitatori online