Ven06182021

Last update03:36:44

Back Cultura e Spettacolo

Cultura e Spettacolo

"Vita a palazzo Silos", il racconto dell'esodo istriano attraverso gli occhi di una bimba

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Vita a Palazzo SilosEsce per White Cocal Press il libro scritto da Annamaria Zennaro Marsi, esule dall'isola quarnerina con la sua famiglia e che giunse nell'edificio vicino alla stazione nel lontano 1948

Trieste, 24 febbraio 2021. - Redazione*

Il Silos di Trieste, già deposito di granaglie e terminale ferroviario ai tempi dell'Impero Austro-Ungarico, nel secondo dopoguerra ospitò gli esuli istriani, giuliani e dalmati. In ogni singolo piano lo spazio era suddiviso da pareti di legno in tanti piccoli scomparti famigliari detti "box", che si susseguivano senza intervalli come celle di un alveare. Annamaria Zennaro Marsi, esule da Cherso con la sua famiglia, vi giunse nel 1948. La sistemazione provvisoria, della durata prevista di diciotto mesi, superò di gran lunga i tempi indicati nei contratti, protraendosi fino al 1955. Sette lunghi anni a cavallo tra l'infanzia e l'adolescenza, dei quali serba molti ricordi.

Una bambina al Silos

Con gli occhi ancora vispi di quella bambina, l'autrice ci prende per mano e ci accompagna alla scoperta della vita quotidiana nel Silos, contenitore di anime disperate, divise tra il desiderio di poter un giorno fare ritorno alle proprie terre e la voglia di guardare avanti verso un futuro migliore. Il libro, oltre a fotografie originali dell'autrice, contiene anche quindici video dell'epoca, accessibili tramite i QR code inseriti nel testo. Questi documenti, visionabili anche direttamente su youtube, sono stati filmati da Giuseppe Fucci, esule da Pola e anch'egli ospite al Silos con la famiglia per molti anni.

Il volume e l'autrice

Vita a Palazzo Silos, edito da White Cocal Press e del costo di 12 euro, si trova in tutte le librerie di Trieste e dintorni nonché online su amazon, sia in formato cartaceo che ebook. Annamaria Zennaro Marsi è nata a Cherso allo scoppio della seconda guerra mondiale ed è vissuta nell'isola fino al 1948. Ha raccontato in un precedente libro la sua infanzia gioiosa, ma anche travagliata, del periodo bellico in una terra mitica, ricca di tradizioni e di storia, fino all'approdo al Silos di Trieste. Sposata, madre e nonna, ha dedicato la sua vita alla famiglia, all'insegnamento, ai viaggi e ai suoi numerosi hobby fino al pensionamento. Ha, quindi, iniziato a scrivere i commenti di alcuni video del marito, a collaborare per molti anni al giornale della Comunità chersina, per proseguire con i ricordi dell'esilio e della vita al Silos, il palazzo con l'anima di carta, cartone e legno sito in piazza Libertà a Trieste.

Potrebbe interessarti: https://www.triesteprima.it/cronaca/esodo-giuliano-dalmato-silos-trieste.html

* da TriestePrima

Il computer

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

computerTrento, 23 febbraio 2021. – di Ernesto Scura

Tra i tanti risvolti positivi derivanti dalle guerre, non si può, checché ne dicano i pacifisti, quelli per i quali la guerra causa solo morte, ignorare il COMPUTER, l'avveniristica invenzione di cui, oggi, non possiamo assolutamente privarci, a meno che non decidessimo di tornare indietro di qualche millennio, optando per il ... pallottoliere che era, ai tempi delle mie scuole elementari, la già secolare, a suo modo, calcolatrice. Leggete prima di condannarmi.

Perché certe scelte andarono così

  • PDF
Valutazione attuale: / 16
ScarsoOttimo 

Pietro Badoglio1Monselice, 20 febbraio 2021. - di Adalberto de' Bartolomeis

Un lettore, di recente, il Signor Antonio Fadda, in un suo scritto, a "Il Giornale", ha sviluppato delle considerazioni, basandosi su fatti avvenuti, accertati dalla Storia, rimarcando, però, comprensibili dubbi sul fatto che il costituito Regno del Sud potesse recuperare, solo tardivamente, "il tempo perduto" in ben tre anni di guerra, con un alleato sbagliato, il tedesco. "Meglio tardi che mai" sintetizzo io, anche il suo scritto, per il quale, di fatto certi eventi andarono proprio così, come correttamente esposti; tuttavia, però, proverei io a dissipare i diversi dubbi del lettore.

Domani 19 febbraio ore 17.00, all'Università Ca' Foscari "Migrazioni Adriatiche"

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Locandina-università giorno ricordo 2021Venezia, 18 febbraio 2021. - Redazione*

Domani, venerdì 19 febbraio ad ore 17.00 ci sarà la presentazione del libro Migrazioni adriatiche. I nuovi abitanti istriani.

Il Doss Trento onora Cesare Battisti

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Doss Trento tricoloreTrento, 11 febbraio 2021. - di Damiano Luchi

L' omaggio all'Italianità della città di Trento è sul colle che si affaccia sulla città capoluogo della Regione Trentino Alto Adige, in un importante parco ricco di significati, particolarità naturali e paesaggistiche, ma soprattutto dall'alto valore simbolico e storico.

Il 4 febbraio 1875 nacque a Trento Cesare Battisti, un grande Italiano

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Cesare Battisti compleannoTrento, 4 febbraio 2021. - Redazione

Cesare Battisti nacque a Trento il 4 febbraio 1875.

Socialista interventista,uomo di scienza, patriota fu giustiziato al Castello del Buon Consiglio, il 12 luglio 1916 dagli austriaci, dopo la condanna a morte inflittagli dal tribunale di guerra austro-ungarico, perché da italiano e da uomo libero, aveva volontariamente, coerentemente e coraggiosamente imbracciato le armi contro l'impero dell'aquila bicipite per l'annessione delle province italiane al Regno d'Italia.

Vita a Palazzo Silos

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Palazzo SilosIl nuovo libro di Annamaria Zennaro Marsi

Trieste, 30 gennaio 2021. - Redazione*

Il Silos di Trieste, già deposito di granaglie e terminale ferroviario ai tempi dell'Impero Austro-Ungarico, nel secondo dopoguerra ospitò gli esuli istriani, giuliani e dalmati. In ogni singolo piano lo spazio era suddiviso da pareti di legno in tanti piccoli scomparti famigliari detti "box", che si susseguivano senza intervalli come celle di un alveare.

“Il nemico buono”

  • PDF
Valutazione attuale: / 20
ScarsoOttimo 

Italiani Brava Gente

Monselice, 28 gennaio 2021. - di Adalberto de' Bartolomeis

Sono inediti i documenti che riportano quanto, anche, i militari italiani s'impegnarono, non poco, a cercare fino all'estremo sacrificio di se stessi, in imprese che presentavano persino l'impossibilità, nel riuscire a porre in salvo molti ebrei, nel corso della seconda guerra mondiale.

I Piccoli Musei di Trieste

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Piccoli Musei TSEsperienze originali, racconti di tempi passati e peculiarità del territorio

Trento, 22 gennaio 2021. Redazione*

Oltre ai musei più conosciuti e grandi, la nostra regione conta un numero elevato di esposizioni piccole ma originali, che parlano di tempi passati ma anche di quelli presenti, di natura e tanto altro ancora. Ecco i musei più curiosi di Trieste.

Chi è online

 153 visitatori online