Dom02232020

Last update08:54:03

Cultura e Spettacolo

I veri schiavi di Hitler

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

internati-militari-italianiMonselice,16 febbraio 2020. - di Adalberto de' Bartolomeis

C'è una pagina importante della nostra storia, poco conosciuta per vari motivi: principali sono di ordine politico e riguarda la schiavitù nei lager nazisti dopo l'8 Settembre 1943 di un numero imprecisato di militari italiani: si dice che fossero circa 800.000.

Il buio carsico

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Cossiga in ginocchio alla Foiba di BasovizzaMonselice, 6 febbraio 2020. - di Adalberto de' Bartolomeis

Questo Stato italiano ci ha impiegato svariati decenni per ricordarsi, nelle sue Istituzioni dell'ordinamento repubblicano, democratico e liberale che, le guerre sono e saranno sempre un pessimo "affare", sciagurato. Intendo per guerre tutti i coinvolgimenti e risvolti negativi che hanno cancellato dall'esistenza umana centinaia di migliaia di persone, purtroppo consapevoli della gravità in cui sarebbero andati incontro, impotenti.

Non trovarono riparo nemmeno nelle isbe "Quelli dell’Armir"

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

Monselice, 5 febbraio 2020. – di Adalberto de' Bartolomeis

Chi legge "Centomila gavette di ghiaccio" del sotto tenente medico Giulio Bedeschi o "Il Sergente nella Neve" dell'allora sergente maggiore Mario Rigoni Stern, entrambi alpini della divisione Tridentina e Julia, ma tante altre testimonianze, però inedite, perché le collane di libri usciti nel secondo dopoguerra, pubblicate, forse, con il primato della sensibilità di una casa editrice, quale fu Mursia, sembravano trovare posto, quasi che fossero nascoste, nelle librerie italiane, per timidezza degli autori, mettendo in luce moltissimi casi di pietà umana come dimostrò l'ucraina Juliana Andr.

Commemorare per capire

  • PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Monselice, 4 febbraio 2020. - di Adalberto de' Bartolomeis

Ci sono tante commemorazioni dove si rievoca un passato, per lo più doloroso e tragico. Talvolta, per quel gruppo sparuto che vi partecipa, guardandolo dall'esterno, con l'occhio dell'osservatore, forse, solo un attimo curioso, ma perché preso dai frenetici ritmi di una vita sempre più movimentata, ma stimolata da tante, troppe ed anche inutili sollecitazioni, l'impressione che può essere indovinata è quella dell'indifferenza che immediatamente subentra.

I “dimenticati” dalla Legge 211/2000

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Quelli che disssero NOMonselice, 2 febbraio 2020. – di Adalberto de' Bartolomeis

La giornata della Memoria è una ricorrenza internazionale che è stata istituita con risoluzione n. 60/7 dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 1 novembre 2005, atta a volere trasmettere alle generazioni giovani e quindi tramandare una storia terribile e tremebonda quale sia stato l'Olocausto e tutto ciò che ha determinato per gli ebrei, morti e pochissimi sopravvissuti.

Gli Optanti per Salò

  • PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Reparto RSIMonselice, 31 gennaio 2020. - di Adalberto de' Bartolomeis

Nella fragile e sommessa custodia di una memoria, poco collettiva delle vicende italiane storiche, più recenti, quali che furono i dolorosi ed altrettanto tragici eventi di guerra, dal 1940 al 1945, permane sempre una domanda, che probabilmente, solo da noi, in Italia, non riesce ad esaurire, altrettanto, una solita risposta.

Quando l'Italia decise di voltare pagina: chiudere definitivamente

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

Monselice, 30 gennaio 2020. - di Adalberto de' Bartolomeis

Quando il nostro Stato non ancora repubblicano decise di non volerne più sentire parlare di persone che, per l'adempimento ad un proprio dovere, decisero, da militari, di scegliere la cosiddetta parte sbagliata, quella di continuare ad essere fascisti, cioè quella di avere aderito alla Repubblica Sociale Italiana, di fatti tristi, volendo fare gli "archeologici" della nostra storia recente ce ne sono davvero tanti.

Uniti per la Storia che non si racconta

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Partigiani Fascisti InsiemeFascisti e Partigiani insieme per difendere Aosta dai francesi

Monselice, 25 gennaio 2020. - di Adalberto de' Bartolomeis

La nostra storia contemporanea rivela degli avvenimenti che forse sono stati volutamente rimossi da una memoria mai condivisa, tra chi furono i vincitori e chi i vinti. Un celebre scrittore e giornalista, il compianto Giampaolo Pansa scrisse " Il Sangue dei Vinti". Io dico che ci fu il sangue degli uni e degli altri.

Ricordando Juliana Andr, la giovane ucraina uccisa dai suoi stessi connazionali

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Juliana Andr2Monselice, 22 gennaio 2020. - di Adalberto de' Bartolomeis

Juliana Andr si chiamava, morta per un gesto di umana solidarietà, ma come altre, però, tante altre...! L'episodio di questa donna riassume tanti altri uguali, gli stessi identici, che si verificarono mossi da uno solo spirito di pietà, di compassione, di grande umanità verso un nemico costretto, per una miope volontà politica assurda, ad invadere una terra tanto lontana, quanto straniera, che per desolante grandezza di estensione ne divenne l'inferno, ma anche la prigione di tanti soldati italiani, tra il 1941 e 1943, con la famosa "Campagna di Russia".

Chi è online

 116 visitatori online