I Tazenda al Teatro Zandonai questa sera a Rovereto

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Questa sera, 14 maggio, alle 21.30 in scena "Antìstasis"

Rovereto, 14 maggio 2022. - di Marco Nicolò Perinelli*

Sabato 14 maggio, alle 21.30, il Teatro Zandonai di Rovereto ospiterà le voci e i suoni particolari dei Tazenda, gruppo etno-pop-rock, formatosi in Sardegna nel 1988 dalla volontà di proporre un progetto musicale in lingua lugordese, uno dei due dialetti dell'isola.

La mescolanza tra i suoni "moderni" di tastiere e chitarra elettrica con quelli tipici della Sardegna (launeddas, tenores, fisarmoniche diatoniche), le armonie vocali e la voce potente di Parodi, li ha portati al successo dopo la partecipazione al Festival di Sanremo 1991, con la versione italiana della loro Disamparados, presentata con Pierangelo Bertoli, che ne cura la riscrittura intitolandola "Spunta la luna dal monte", dopo che si era rivolto proprio al gruppo sardo chiedendo loro una canzone da riadattare.

Il concerto, organizzato grazie alla collaborazione e il sostegno del Circolo culturale Maria Carta di Rovereto e del Comune di Rovereto, porta sul palcoscenico del Teatro Zandonai un nuovo progetto discografico dal titolo Antìstasis che ha donato 11 nuovi brani al repertorio degli spettacoli live. Il termine, tratto dal greco classico, significa "resistenza", inteso né in senso politico né antipolitico, ma che vuole sottolineare l'immagine della gente che ingaggia una propria forma creativa di difesa e capacità di sopravvivere a tutto, tema decisamente attinente al periodo.

In questo nuovo progetto live i Tazenda vogliono rappresentarsi in un modo molto diverso dal solito. Saliranno sul palco pronti a parlare di loro stessi e delle loro esperienze di tutta la vita musicale che hanno attraversato fino ad ora. L'intento è di raccontare, con aneddoti, canzoni e storie, tutto ciò che ricordano di loro stessi da bambini, da adolescenti e da adulti in quanto musicisti, che hanno apprezzato e ascoltato. Riflessioni importanti e doverose sul piano personale e globale rispetto alle vicissitudini degli ultimi 2 anni, per arrivare a raccontare il presente e gli auspici per il futuro. Per fare questo citeranno personaggi del loro passato per ringraziarli per avere contribuito ad accrescere il loro bagaglio e non mancheranno ospiti speciali.

Tutti gli elementi sopra citati rappresentano il concetto di "Resistenza", ovvero "Antìstasis", secondo la visione dei Tazenda.

Sono ancora disponibili posti ed è possibile acquistare il biglietto online collegandosi al sito www.primiallaprima.it oppure la direttamente al botteghino del teatro sabato 14 a partire dalle 20.00

PRESS KIT: https://drive.google.com/drive/folders/1Y3i_gIXmkDIzWQ0wC_rQFkXT27J6AGqb?usp=sharing

CONTATTI SOCIAL

Instagram: www.instagram.com/tazenda_official

Facebook: www.facebook.com/TazendaUfficiale

Twitter: www.twitter.com/TAZENDA1

Youtube: www.youtube.com/user/itazenda

BIO

Una carriera iniziata nel 1988 che si racconta, passo dopo passo, canzone dopo canzone. Dopo più di trent'anni di carriera e 20 album pubblicati (l'ultimo in ordine di tempo Antìstasis uscito il 26 marzo 2021) la band torna live con un concerto che vuole essere una lettera aperta al proprio pubblico. Nel mezzo i Tazenda vantano due partecipazioni al Festival di Sanremo (nel 1991 con "Spunta la luna dal monte" insieme a Pierangelo Bertoli e l'anno seguente con "Pitzinnos in sa gherra"), molteplici dischi d'oro, vittorie in svariate competizioni (tra le quali "Gran Premio", il "Cantagiro", il "Telegatto", il "Premio Pierangelo Bertoli"), collaborazioni con importanti artisti come Fabrizio De André e Corrado Rustici (produttore di Zucchero) e live sold out in Italia e all'estero. Nel 2007 il brano "Domo Mia", in duetto con Eros Ramazzotti, è in vetta a tutte le classifiche, al quale seguono altri importanti duetti con Francesco Renga, Gianluca Grignani e i Modà.

*ufficio comunicazione del comun di Rovereto

(nella foto i Tazenda)

I Tazenda al Teatro Zandonai questa sera a Rovereto