Lun06272022

Last update03:59:37

Back Cultura e Spettacolo Arte e Cultura Libri e Letteratura “L’ordinamento del credito nel settore della navigazione secondo il diritto interno e comunitario”

“L’ordinamento del credito nel settore della navigazione secondo il diritto interno e comunitario”

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

di G. Restuccia, editore A. Giuffrè

Libri ricevuti

Verona, 29 novembre 2018. - segnalazione di Sergio Stancanelli

Diciassettesima - se non erro - pubblicazione dell'Istituto di diritto pubblico della facoltà di economia e commercio dell'università di Messina, questo libro (184 pagine, brossura, in origine lire 22.000) vuole valutare quale sia il reale valore della normativa vigente che regolamenta l'esercizio del credito navale, e soprattutto quali siano i problemi rimasti ancora irrisolti in merito alla rispondenza delle strutture finanziarie oggi operanti nel nostro Paese per le nuove esigenze delle attività nel settore marittimo, e in particolare quali dovranno essere le misure necessarie da adottare per fronteggiare una realtà economica profondamente mutata a sèguito dell'entrata in vigore di una specifica ed articolata normativa comunitaria, oltre che della ratifica, da parte dello Stato italiano del Codice di condotta sulle conferences marittime.

La conclusione è che occorre una profonda modifica della legislazione d'ausilio e delle funzioni d'intervento nell'economia, attribuite ai poteri pubblici. Si tratta evidentemente di affrontare problemi non trascurabili dalla cui soluzione dipenderanno la sopravvivenza e l'efficienza delle imprese navali italiane, nell'ormai prossima integrazione comunitaria dei mercati europei.

"L'ordinamento del credito nel settore della navigazione secondo il diritto interno e comunitario" di Giuseppe Restuccia, dott. A. Giuffrè editore in Milano, si articola in quattro parti: "La disciplina giuridica del sistema di finanziamento alle imprese marittime", "I vincoli giuridici per il finanziamento dei soggetti e delle attività nel settore nautico", "La normativa comunitaria sugli incentivi finanziari a favore delle attività marittime", e "Il regime delle garanzie bancarie e assicurative nel settore del credito navale".

Si chiude con un capitolo "Prospettive di riforma del credito navale" con cui l'autore è portato a considerare l'opportunità di modificare l'attuale sistema normativo in materia se si vuole garantire uno sviluppo effettivo della imprenditoria navale in grado di affrontare correttamente la concorrenza intracomunitaria ed internazionale in un nuovo assetto dell'industria cantieristica europea. Il volume, inviatomi dall'autore e dall'editore con richiesta di recensione, si chiude con un nutrito Indice degli autori citati, menzionati però con il solo cognome e soprattutto richiamati soltanto per la prima citazione.

“L’ordinamento del credito nel settore della navigazione  secondo il diritto interno e comunitario”

Chi è online

 300 visitatori online