Lun05102021

Last update01:47:34

Back Cultura e Spettacolo Arte e Cultura Cinema Deepa Metha: "I figli della mezzanotte"

Deepa Metha: "I figli della mezzanotte"

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

locandina del film Trento, 30 marzo 2017. - di Elettra Taverna

Il film è tratto da un romanzo di Salman Rushide scritto nel 1981.E' entrato nella classifica dei 100 libri del secolo di Le Monde, dal libro è stata fatta una trasposizione cinematografica nel 2012.

L'opera racconta la vita dei bambini nati nella mezzanotte del 15 agosto 1947, data in cui l'India diventa indipendente dall'Impero britannico. I bambini sono dotati di super poteri. Il protagonista e narratore è Saleem Sinai, che ormai in punto di morte racconta la sua storia.

Saleem e Shiva nascono nello stesso ospedale, l'infermiera che se ne occupa decide di scambiare i due neonati. I due bambini vivono due vite opposte, uno è figlio di una ricca famiglia e l'altro invece di una molta povera.

La storia personale si intreccia alla storia dell'India con la rivolta per l'indipendenza del futuro Pakistan e poi di un'altra scissione all'interno del Pakistan con la nascita del Bangladesch nel 1971.

La prima parte sembra essere fedele al libro, che è caratterizzato da un intreccio complesso di vicende e personaggi. Per interpretare lo spirito della vicenda serve conoscere la storia dell'Asia e nello specifico quella del subcontinente indiano, ma nel film la vita dei personaggi predomina sulla divulgazione degli eventi politici che caratterizzano il periodo.

Tutto è contraddizione, le tradizioni antiche che si fondono con la modernità che emerge, l'induismo che convive con la religione islamica. Le location utilizzate sono ben 65, gli attori parlanti i 120 e centinaia di comparse tra cui diversi animali tra cobra, scimmie, anatre, elefanti e pitoni.

I critici ritengono faticoso per il pubblico un impresa arrivare alla fine dei 140 min, il tentativo quindi di trasposizione del libro sembra non essere riuscito. Il tentativo invece è lodevole e alcuni spettatori trarranno spunto per indagare meglio una parte della storia dell'Asia che fa parte del puzzle del passato che aiuta a comprendere meglio il nostro presente.

(Midnigh'ts Children) regia: Deeoa Mehta; tratto dal romanzo di Salman Rushdie che firma anche la sceneggiatura; attori: Shrija Saran (Parvati), Satha Bhabha (Saleem Sinai); 2012 146 min. GB

Deepa Metha:

Chi è online

 205 visitatori online