Ven12042020

Last update07:59:44

Back Cultura e Spettacolo Arte e Cultura Cinema "Gli sbirri sono tutti bastardi" - A.C.A.B.

"Gli sbirri sono tutti bastardi" - A.C.A.B.

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Locandina del film A.C.A.B.

Trento, 31 gennaio 2012. - ACAB è l’acronimo inglese di “All Cops Are Bastard”,  che in italiano possiamo tradurre in “Gli sbirri sono tutti bastardi”. Una parola creata in origine dal movimento skinhead inglese e presto usata (parliamo degli anni ’70) anche dai nostri giovani negli scontri con la polizia.  ACAB ora è diventato un film, in programmazione in questi giorni al Cinema Modena. 

La critica ne è entusiasta!  Mah !!!….. I personaggi del film, tre “celerini” interpretati da Pierfrancesco Favino, Filippo Nigro e Marco Giallini, stereotipamente tutti di destra, raccontano momenti di vita della polizia. 
La regia di Stefano Sollima in un ambigua introspezione, divide lo spettatore diametralmente in due, quello pro e quello contro l’operato e il comportamento dei protagonisti.
Il film è ambientato nei recenti anni italiani,  alcuni riferimenti a quanto accaduto a Genova al G8 del 2001, per arrivare all’uccisione dell’ispettore Capo Filippo Raciti, passando attraverso lo stupro e l’ omicidio di Giovanna Reggiani e la morte del tifoso laziale Gabriele Sandri per mano dell’ agente della polizia stradale Luigi Spaccarotella e la conseguente rabbia dei tifosi, che porterà alle scene finali del film.
Vista la recente scarsa qualità della cinematografia italiana risulta sicuramente un film da vedere, un film che potrà essere interpretato in maniera bipartisan, gradimento  che dipenderò soprattutto  dal punto di vista di chi lo guarda.  Sarebbe interessante sapere cosa ne pensano i diretti interessati e cioè i rappresentanti delle forze dell’ordine!


 
Jake

Chi è online

 290 visitatori e 1 utente online