Gio01272022

Last update04:26:07

La sorgente dell'amore

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

La sorgente dell'amoreTrento, 25 marzo 2015. - di Elettra Taverna

In un piccolo villaggio del Maghreb, Leila, una giovane ventenne, porta avanti una campagna contro lo sfruttamento delle donne per il trasporto dell'acqua. Gli uomini non si danno da fare, e così le donne sono costrette ad assumere la totalità dei compiti. Leila propone allora di fare lo sciopero dell'amore. Niente più sesso finché gli uomini non costruiranno un tubo per portare l'acqua al villaggio.

Le tematiche affrontate in questo film sono davvero attuali, la pellicola girata nel 2011 non potrebbe essere più in tema con quello che succede ora nel mondo, ma sopratutto fa sperare. Attraverso una ribellione pacifica in un piccolo paesino sperduto grazie alle donne qualcosa di importante è cambiato ed ha cambiato la vita di diverse persone.

Il film attraverso le donne protagoniste ci ricorda che le Scritture predicano qualcosa di ben diverso dalla sottomissione della donna, ma piuttostro predicano l'amore e il rispetto reciproci.

Il regista Radu Mihaileanu è quello di Trein de Vie e il Concerto, le premesse per una interessante lavoro ci sono tutte.

Mihăileanu nasce a Bucarest, in Romania, il 23 aprile del1958 da una famiglia ebraica. Il padre, Mordechai Buchman, di professione giornalista, dopo essere riuscito a fuggire da un campo di concentramento nazista durante la seconda guerra mondiale, cambiò legalmente nome in "Ion Mihăileanu" affinché le sue origini ebraiche restassero celate e, quindi, non divenisse vittima delle discriminazioni attuate dal regime comunista di Ceaușescu, instauratasi nel paese alla fine del conflitto.

Per la stessa ragione, in famiglia Radu non riceve alcuna educazione ebraica. Ciò rafforza la sua curiosità per la cultura delle sue origini e, da ragazzo, è impegnato come attore e regista nel teatro ebraico diBucarest. Nel 1980, la famiglia Mihăileanu riesce a fare aliyah in Israele.

Qui Radu vive per alcuni anni insieme ai suoi genitori, facendo la spola fra Israele e Parigi, in Francia, dove studia presso l'Institut des hautes études cinématographiques. Una volta diplomatosi, Radu si trasferisce definitivamente nella capitale francese.

Non è solo la regia che rende questo film davvero originale e interessante ma anche il cast, gli altri attori sono una scoperta ma Bijouna che interpreta la Vecchia Lupa è davvero strepitosa.

Le source des femmes , regia: Radu Mihaileau; cast: Leila (Leila Bekhti), Rachida (SABRINA Ouazani) musica: Armand Amar; fotografia: Glynn Speeckaert; scenografia:Christian Niculescu; costumi: Viorica Petrovici; Belgio/Francia 2011; 135 min.

La sorgente dell'amore

Chi è online

 145 visitatori online