Sab11232019

Last update10:14:02

Libri e Letteratura

“Atlante della seconda guerra mondiale”

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

58-Atlantedi R. Natkiel e P. Young - editore A. Mondadori per Storia illustrata

Libri ricevuti

Verona, 9 ottobre 2017. - recensione di Sergio Stancanelli

Si chiama "Atlante", forse perché il formato, se non è proprio quello d'un atlante, gli si avvicina, o forse perché ogni capitolo (sono 114, se ho contato bene) è illustrato con due o tre cartine topografiche: ma in realtà altro non è se non un libro in formato gigante che narra la storia della seconda guerra mondiale dalla campagna di Polonia – premesso un capitolo su l'ascesa della Germania dopo Versailles, - sino alle atomiche sul Giappone.

Altri “Capitani famosi”

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

47-quattro copertineSono "Il fabbro degli inni", "Il principe marinaro", "Il conte verde" e "Il leone del battaglione nero"

Libri letti

Verona, 5 ottobre 2017. - recensione di Sergio Stancanelli

Come già annotato, ai tredici capitoli di Alessandro Bagnato seguìti dalla poesia di Silvio Pellico ("Trentino libero" 30 settembre 2017), seguono nel volume "Capitani famosi" altri quattro titoli editi dall'Ardita di Roma nel 1934 e '35, tutti in copie numerate e facenti parte d'una "Collana di monografie sull'ardimento italiano in ogni tempo", il primo dei quali è "Il fabbro degli inni", autore un non meglio indicato E. Giovannetti (di fatto Eugenio, giornalista e scrittore, Ancona 25 febbraio 1883-Roma 1 maggio 1951), 1° volume d'una serie "Gli eroi del Risorgimento", che in cinque capitoli e quattro tavole fotografiche fuori testo, seguiti da un'ampia nota bibliografica, celebra lo studente genovese Goffredo Mameli, autore di poesie patriottiche un po' ingenue, e poi, nell'atmosfera eroica del nostro riscatto nazionale, molti inni, tra cui quello musicato da Michele Novaro nel 1848, oggi inno nazionale italiano, morto 22enne per le ferite riportate combattendo al fianco di Giuseppe Garibaldi.

“Le memorie del maresciallo Alexander 1940-1945”

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

24-copertina libro ALEXANDER LE MEMORIELa Germania poteva vincere la guerra nel '40 a Dunkerque e nel '42 ad El Alamein: chi operò per la sconfitta fu Hitler

Libri letti

Verona, 3 ottobre 2017. - recensione di Sergio Stancanelli

In confronto a quelle del Montgomery, universalmente (ed anche qui) stigmatizzate per l'alterigia dell'uomo e per il suo ammantarsi dei meriti altrui, le memorie del maresciallo Alexander sono generalmente vantate dai lettori italiani per la loro obiettività. Non risalgono all'epoca dei fatti, ma furono stese a partire da una quindicina d'anni dopo la fine della guerra.

“Capitani famosi” di Alessandro Bagnato

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Copertina libro Capitani FamosiLibri letti

Verona, 30 settembre 2017. – recensione di Sergio Stancanelli

Quando lo ebbi nelle mani, questo grosso libro, esitatomi col titolo "Capitani famosi", autore Alessandro Bagnato, acquistato con l'esborso di 22mila lire (correva l'anno 1984) presso l'antiquario Michelotti di Montecatini, rilegato a cura d'un precedente proprietario, rivelò una sorpresa.

“Fucilate gli ammiragli” di Gianni Rocca

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Copertina FucilateLibri letti

Verona, 28 settembre 2017. - recensione di Sergio Stancanelli

Quasi ottanta anni ci separano dal giorno in cui il Capo del governo, nella previsione d'una campagna di poche settimane, dopo avere scelto la Germania come alleato, gettò l'Italia in una guerra contro le democrazie occidentali, che sarebbe risultata fatale al regime e alla nazione.

“Rivisitando storie” di Sergio Nesi , due volumi editi da Lo scarabeo di Bologna

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

49-copertina del  libro Nel 1°, l'attacco di sei uomini alla flotta britannica nel porto di Alessandria, e la difesa del suolo della Patria ad Anzio e Nettuno – Come la Patria ricompensò i sei eroi che avevano messo a fondo la potenza navale britannica nel Mediterraneo cinque dei quali erano rimasti fedeli all'alleanza con la Germania: Marceglia fu minacciato d'esser radiato dai ruoli, Schergat a Trieste trovò lavoro come bidello – Le "Riflessioni" di Emilio Bianchi

Libri ricevuti

Verona, 25 settembre 2017. - recensione di Sergio Stancanelli

Sergio Nesi, già comandante della "Decima flott. mas" per l'Adriatico, mi fece inviare nel febbraio 2001 questi due libri dall'editrice che nell'ottobre 2000 li aveva stampati, Lo scarabeo di Bologna (cap. 40126, via delle Belle arti 27 A, tel. 051.229512), con accompagnatoria firmata dalla titolare Sandra Rizzi che me ne chiedeva recensione «qualora avessi ritenuto che lo meritassero».

“Guida ai sommergibili dalle origini a oggi” di Gino Galuppini

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

copertina del libro Migliorata rispetto alle precedenti Guide alle corazzate e gli incrociatori, costituisce un repertorio meno sommario ma tuttavia ancora parziale – Appena menzionato l'"U 9" di Weddigen e neanche citato l'"U 47" di Prien

Libri ricevuti

Verona, 25 settembre 2017. - recensione di Sergio Stancanelli

Questo volume, inviatomi per recensione dal comandante Claudio Ressmann poco prima ch'egli cessasse da direttore del mensile "Lega navale", è il terzo delle "Guide alle navi da guerra" redatte da Gino Galuppini e pubblicate da Arnoldo Mondadori, dopo quelle alle corazzate ("Trentino libero" 2 luglio 2017) e agli incrociatori (18 agosto).

«Repubblica Italiana»

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

Repubblica Italiana di Giulio VignoliTrento, 25 settembre 2017. - di Claudio Taverna

Se siete convinti che i settant'anni della Repubblica Italiana siano costellati di misteri, imbrogli, ombre, scandali, dovete leggere il libro di Giulio Vignoli, «Repubblica Italiana». Dai brogli e dal Colpo di Stato del 1946 ai giorni nostri", Settimo Sigillo editore, via Santamaura 15, 00192 Roma, tel. 06/39722155, euro 15.

“La flotta sovietica oggi”

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

29-copertina del libro Incrociatori e cacciatorpediniere lanciamissili di Ermanno Martino

Libri letti

Verona, 17 settembre 2017. – segnalazione di Sergio Stancanelli

Questo volume (grande formato 21 x 30, 60 pagine, in origine lire 2250, ora 12 euro scontabili a 9.60) fa parte della collana "Intyrama" pubblicata in Italia da Interconair S. A. ed è comparso per i tipi di La grafica in Genova nell'ottobre 1970.

“Ascoltiamo un po’ di musica”

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

copertina libro ASCOLTIAMO UN PO DI MUSICA IRoberto Vigneri guida gli studenti all'ascolto di alcuni brani di musica descrittiva

Libri ricevuti

Verona, 17 settembre 2017. - segnalazione di Sergio Stancanelli

Con questo suo pregevole ed originale lavoro, il maestro Roberto Vigneri, che ha dedicato all'apprendimento del flauto dolce ed al suonare e cantare insieme alcuni dei suoi precedenti volumetti destinati agli allievi delle scuole elementari e medie, vuol presentare in forma semplice e con linguaggio facile alcuni brani di musica sinfonica – sedici per l'esattezza, – di autori dell'800 e del '900 scelti fra i più celebri ma anche fra i più accessibili all'ascolto per un primo approccio alla musica vera, che – scrive – oggi come oggi «non rientra fra gli interessi di molti giovani, e questo anche perché i concerti sono per lo più dopo cena ed il prezzo del biglietto non sempre è accessibile» alle famiglie medie.

“I reticolati non fanno ombra” di Luigi Del Bono (ed. Liguria)

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

copertina del libro E' il sèguito di "Il mare nel bosco" nel quale l'autore raccontava la sua militanza nella Decima flottiglia mas, e narra l'anno di prigionia seguito alla sconfitta e alla resa

Libri ricevuti

Verona, 14 settembre 2017. - recensione di Sergio Stancanelli

Prefato dal comandante Mario Arillo, questo libro, terminato di scrivere nel marzo 1988 in Albissola dove abitava e fattomi inviare dall'autore, è il sèguito del precedente dello stesso Del Bono ("Trentino libero" 14, 21, 23 e 24 giugno 2017) nel quale il camerata ed amico Gigi, già ufficiale medico volontario nella Decima flottiglia mas durante la Repubblica sociale, narrava la propria partecipazione alla guerra dall'armistizio del settembre 1943 alla resa totale e finale nell'aprile-maggio 1945.

“La guerra del Pacifico”

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

144-copertina libro LA GUERRA DEL PACIFICOStoria della guerra 1941-1945 tra il Giappone e gli Stati uniti – Narrazione rigorosa sul piano storico, precisa e dettagliata, ma sempre allettante alla lettura anche per chi già la conosca perché corredata di commenti intelligenti chiarificatori

Libri letti

Verona, 6 settembre 2017. - recensione di Sergio Stancanelli

Ricco di fotografie d'epoca, di disegni a colori delle navi, degli aerei, dei carri armati e delle armi, corredato di numerose cartine topografiche, questo volume in formato gigante (edizioni A.I.D., 64 pagine, prezzo originale depennato, pagato euro 8.37 – un altro esemplare 7.20 – ) costituisce il n.9 di una "Storia delle armi da guerra", che alla lettura appare invece una storia della guerra, la seconda mondiale. Il contenuto è sinteticamente esplicitato nel titolo e chiaramente esposto in una quanto mai devo dire intelligente presentazione.

“Convogli” di Aldo Cocchia (Ugo Mursia) in IV edizione quasi raddoppiata

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Aldo CocchiaDato alle fiamme l'archivio del Comitato progetti navi per distruggere le prove che a non volere la portaerei per tre volte proposta da Mussolini furono gli ammiragli: lo rivela il comandante Ernesto Bagnasco dell'Ufficio storico della Marina che personalmente colse sul fatto gli incendiarî

Libri ricevuti

Verona, 5 settembre 2017. - recensione di Sergio Stancanelli

Nell'agosto 1950, per i tipi Pellerano-Del Gaudio di Napoli, vedeva la luce il libro "Convogli" dell'ammiraglio Aldo Cocchia, già capo di Stato maggiore della II Divisione incrociatori, poi comandante del sommergibile "Luigi Torelli" in Atlantico, quindi comandante dell'isola Lero, e infine del cacciatorpediniere "Nicoloso da Recco" con il quale aveva scortato numerosi convogli diretti in Libia e sul quale aveva riportato gravissime ferite.

“Storia del magico incontro fra una ragazza e un cucciolo di balena che ha perso la mamma”

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

143-copertina STORIA DE MAGICO INCONTROdi Lynne Cox (ed. Corbaccio)

Libri ricevuti

Verona, 3 settembre 2017. - recensione di Sergio Stancanelli

La recensione di questo libro è già comparsa a mia firma sulla rivista "Lega navale" di Roma (anno 110, n.11/12) però non immune da refusi di rilievo rilevante, sicché voglio riproporla immune da errori. L'autrice è una nota nuotatrice di fondo. Nata nel 1957 a Boston nel Massachusetts e cresciuta in California, a quattordici anni compì la sua prima impresa nautica percorrendo a nuoto lo stretto di san Pedro, 33 chilometri di mare che separano l'isola santa Catalina dalla costa californiana.

“L’isola degli scomparsi” di Peter Smalley (ed. Longanesi)

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

31-copertina del  libro E' un romanzo dove navi ed uomini di mare realmente esistiti vengono inseriti nelle vicende inventate dall'autore, rendendo difficile distinguerle dalla realtà storica

Libri ricevuti

Verona, 25 agosto 2017. - recensione di Sergio Stancanelli

Di Peter Smalley, prolifico scrittore australiano di storie marittime, nato in una famiglia di navigatori e poi trasferitosi in Gran Bretagna, è uscito in Italia, per i tipi di Longanesi di Milano, il suo ultimo libro, "L'isola degli scomparsi" (titolo originale "HMS Expedient"), tradotto da Paola Merla, 460 pagine, 16.60 euro, che narra le avventure del capitano inglese William Rennie, fattosi notare per le sue gesta in una battaglia navale nei Carabi durante la guerra d'indipendenza americana, e poi posto al comando della fregata "Expedient" destinata a una lunga missione scientifica nel Pacifico. Suo secondo sarò James Hayter, giovane e brillante ufficiale con cui il comandante presto stringe amicizia.

“Le vie d’Italia”

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

53-copertina rivista LE VIE DiTALIA aprile 1942Era la pubblicazione mensile della Consociazione turistica italiana, quando in Italia gli italiani parlavano in italiano.

Riviste in biblioteca

Verona, 24 agosto 2017. - di Sergio Stancanelli

Nei tempi in cui l'Italia era una nazione indipendente, autonoma e meritevole di rispetto, il Touring club italiano divenne Consociazione turistica italiana. Aveva sede a Milano in corso Italia 10, e pubblicava la rivista mensile "Le vie d'Italia". Ora che l'Italia è passata ad essere democratica con tutto quel che a tale qualifica attiene, la sede è sempre a Milano in corso Italia 10, ma la Consociazione è ritornata a chiamarsi Touring. E "Touring" si chiama la sua rivista.

“Uomini contro navi” di Beppe Pegolotti

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

13-copertina del libro E' una storia dei nostri mezzi d'assalto integrata con i retroscena di Supermarina che pretendeva azioni immediate con mezzi ancora sperimentali convocati in luoghi inadatti sotto l'osservazione aerea nemica – Così perdemmo il sommergibile "Iride" ed il piroscafo "Montegargano" con gli equipaggi dei maiali e le loro attrezzature al completo, e poi il "Gondar", mentre lo "Scirè" compiva viaggi a vuoto – Irresponsabilità d'incompetenti o intelligenza col nemico? Trascorsi tre quarti di secolo e non più operante l'art.16 del diktat, sarebbe ora d'indagare: ma un'inchiesta del genere comporta costi elevati che, esclusa un'iniziativa governativa del tutto impensabile sino all'avvento d'un governo serio, possono essere affrontati soltanto da un giornale nazionale di grande tiratura coperto da solidi finanziatori

Libri letti

Verona, 23 agosto 2017. - recensione di Sergio Stancanelli

In risvolto di sovracopertina si legge che questo libro «non è l'ennesima storia dei mezzi d'assalto della regia Marina».

“Le torture” di Claudio Nisida

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

07-copertina libro LE TORTURECinque cittadini rumeni sopravvissuti alla carcerazione comunista nel loro paese narrano a quali supplizi atroci siano stati quotidianamente sottoposti durante gli anni della loro detenzione al fine che confessassero reati politici mai commessi – I più non possono narrare perché sono morti sotto le torture o sono impazziti e sono stati eliminati – Il cronista non è riuscito ad arrivare alla metà del libro per l'orrore e la consapevolezza che sottoposto a quelle prove egli avrebbe perduto la ragione

Libri letti (almeno in parte)

Verona, 20 agosto 2017. - segnalazione di Sergio Stancanelli

redo di ricordare che questo libro, del 1960, che io acquistai quattro anni dopo, venisse offerto dalla rivista "Il borghese" in omaggio agli abbonati. Non ebbi mai prima d'ora l'ardire di aprirlo, ed ora che l'ho fatto ho dovuto richiuderlo prima d'essere arrivato a leggerne neppure la metà. Ero cosciente, mentre leggevo, che se fossi stato al posto d'uno di quei carcerati, non avrei superato la prova, e nell'impossibilità di sottrarmivi sarei impazzito.

“Guida agli incrociatori dalle origini a oggi” di Gino Galuppini (A. Mondadori ed.)

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

03-copertina guida AGLI INCROCIATORIPur non figurandovi molte unità navali, il manuale è più completo del precedente "Guida alle corazzate" essendo corredato da informazioni relative anche alle altre unità della stessa classe

Libri ricevuti

Verona, 18 agosto 2017. - recensione di Sergio Stancanelli

Rispetto al precedente "Guida alle corazzate" del maggio 1978 ("Trentino libero" 7 luglio 2017), questo "Guida agli incrociatori dalle origini a oggi" del medesimo autore Gino Galuppini e dello stesso editore Arnoldo Mondadori (febbraio 1982, 288 pagine, rilegato, in origine lire 15.ooo), benché elenchi solo una parte delle unità dei tipi più vari che per una ragione o per l'altra furono o possono essere definiti incrociatori (a partire da quelli a vela degli anni '60 dell'800 sino ai più recenti statunitensi e russi degli anni '70 del '900 con dislocamento da corazzata e da supercorazzata ("Kirov", 23mila tonnellate, "Kiev", 42mila) o con ponte di volo per elicotteri ("Moskwa" e "Leningrad", 18mila), è sotto certo aspetto più completo del precedente, in quanto, per le unità incluse, fornisce dati relativi non solo al prototipo bensì anche alle altre navi della stessa classe (quali impostazione, varo ed entrata in servizio, che lamentavamo mancano nel volume dedicato alle consorelle più grandi).

“Il segno rosso distintivo del coraggio” di Stephen Crane

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

06-copertina del libro Libri letti

Verona, 16 agosto 2017. - recensione di Sergio Stancanelli

Acquistai questo libro – intonso – il 3 aprile 1957 dal libraio Walter Micheloni "All'insegna del gallo" in vico Falamonica nel centro di Genova, non so se in vista della mia mira finale di possedere tutti i libri del mondo, o perché mi fosse già noto il nome dell'autore, forse piuttosto il titolo. Certo, "Rosso è l'emblema del coraggio" ("The red badge of courage", unica traduzione autorizzata di Bruno Fonzi, Jandi Sapi Milano Roma, I edizione 1947, pagine 204, lire 300) era già allora titolo assai noto anche in Italia, pure se non altrettanto di dominio pubblico era il nome dell'autore.

“Selezione”

  • PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

20-copertina rivista SELEZIONEVicende belliche d'un cacciatorpediniere statunitense due volte redivivo. Riviste lette

Verona, 13 agosto 2017. - segnalazione di Sergio Stancanelli

Vent'anni fa, in seguito a circostanze che qui non è il caso di rivangare, offrii a mio figlio Cesare, allora ventiduenne, ospitalità in casa mia, e poi che egli aveva una ragazza, di nome Elisa, decisi di offrir loro l'opportunità di vivere insieme.

Chi è online

 126 visitatori online