Lun01242022

Last update06:50:32

Back Cultura e Spettacolo Arte e Cultura Libri e Letteratura Critica alla “ Medicina Ufficiale “ nell’ultimo libro del dottor Achille Norsa

Critica alla “ Medicina Ufficiale “ nell’ultimo libro del dottor Achille Norsa

  • PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Intervista al dottor Achille Norsa autore di « IL FUTURO NEL PASSATO»

Trento, 9 novembre 2018. - Redazione

(TL) Dottor Norsa nel suo ultimo libro "Il Futuro nel passato" lei introduce il concetto di negazionismo.

(R) Il negazionismo è una teoria non scientifica che nega che siano accaduti gravi eventi nella storia del passato, ma anche nel campo scientifico enunciare risultati certi senza tener conto di evidenze scientifiche che dimostrino realtà differenti.

(TL) Ci può fare degli esempi?

(R) Gli esempi sono molti ed importanti sono i numeri in particolare. Uno degli avvenimenti è quello che è successo in Turchia nel 1915 a proposito della strage degli Armeni. Su un totale di un milione e ottocentomila Armeni un milione e cinquecentomila furono eliminati. Le vittime delle Foibe nel 1943 sono state valutate intorno alle 11.000. Le vittime dell'Olocausto tra Ebrei, Zingari, Negri ed omosessuali sono state calcolate in un numero compreso tra i 15 ed i 17 milioni.

(TL) E cosa intende per negazionismo in campo scientifico?

(R) Attraverso i "media" viene continuamente diffusa la notizia che ormai con le moderne terapie e la prevenzione si è quasi definitivamente sconfitto il cancro, arrivando alla percentuale di guarigione del 91%.

(TL) E' falso questo?

(R) In un lavoro recente pubblicato sulla rivista " Jama Oncology" viene riportato che lo scorso anno sono stati calcolati 17,5 milioni di nuovi casi di tumore con 8,7 milioni di morti. Sulla rivista " Wold Cancer Report" si legge che negli ultimi 10 anni si è calcolato un aumento dell'incidenza dei tumori pari al 33% , e si prevede che entro i prossimi 20 anni si avrà un progressivo aumento di questa malattia fino a 25 milioni all'anno.

(TL) E a proposito delle malattie degenerative?

(R) Vengono continuamente riportate notizie sulle promettenti ricerche su queste malattie come ad esempio quelle riguardanti la proteina Tau nelle malattie neurodegenerative, quando c'è tutta una letteratura specifica su tale proteina della Dottoressa Elaine A. Moore nel 2003, sulla funzione di tale proteina e sul trattamento di tali malattie.

(TL) Cosa pensa della "Medicina Ufficiale"?

(R) La Medicina non è un "Dogma" , ma frutto di un processo filosofico-scientifico applicato. Circa un centinaio di anni fa nel mondo occidentale lo studio delle interazioni biochimiche divenne il paradigma prevalente per spiegare le funzioni della cellula e la patogenesi delle malattie. L'industria farmaceutica conseguentemente usando questo modello, colse l'occasione per costruire una serie di farmaci cosiddetti "efficaci". Quando nel ventesimo secolo la medicina fu trasformata in un immenso potere economico, la terapia delle malattie fu basata esclusivamente su terapie farmacologiche. Da allora le ricerche sono state indirizzate verso la modificazione della chimica e della biochimica dell'organismo attraverso i farmaci.
A tal riguardo il potere delle multinazionali farmaceutiche fu il secondo per importanza dopo gli armamenti. Le malattie in generale ed i tumori in particolare sono la causa di maggiore preoccupazione per le persone, che sono disposte a tutto pur di riconquistare la salute. Tutto ciò ha avviato un enorme processo speculativo, inducendo il terrorismo intorno a certi valori ematologici o ad alcuni segni clinici, con la conseguente creazione di nuove ipotetiche malattie, il consumismo sfrenato dei farmaci ed il fenomeno dell'automedicazione. La supremazia dei paradigmi della biochimica e l'influenza della farmacologia hanno condizionato quasi tutte le ricerche in medicina verso la modificazione della chimica e della biochimica dell'organismo attraverso i farmaci. La verità è che non tutti i meccanismi biologici si possono spiegare o modificare con mezzi soltanto chimici. Nella trattazione del mio libro ho cercato di approfondire gli eventi fisiologici responsabili della conservazione dell'omeostasi dell'organismo, prendendo in considerazione le importanti scoperte di illustri scienziati del passato presente dimenticati od ignorati.

(TL) Ci può anticipare il nome di questi scienziati?

(R) Il Dr Royal Raymond Ryfe inventore del microscopio a campo oscuro

Antoine Bechamp padre del pleomorfismo

Gunter Enderlein fondatore della "New Biology",

Wilhelm Reich Gaston Naessens,

Max Planck ideatore della teoria quantistica

Albert Einstein, che utilizzò la Teoria Quantistica di Planck nella sua teoria della Relatività Generale

La dottoressa Johanna Budwig, che utilizzò la Teoria Quantistica per spiegare il meccanismo di azione degli acidi grassi polinsaturi nella dieta.

Il professor Luigi Di Bella ideatore della terapia dei tumori con Melatonina e Somatostatina

Il Professor Thomas Tallberg ideatore dell'Immunoterapia del cancro

La Dottoressa Elaine A. Moore con i suoi studi sulla patogenesi della malattia tumorale e delle patologie degenerative

Il Dr Steve Haltiwanger ed i suoi studi sulle proprietà elettriche della cellula tumorale La mia conclusione è che non si possono impostare nuove ricerche scientifiche, senza tener conto dei risultati degli studi di questi illustri scienziati, allo scopo di non perdere tempo e denaro inutilmente.

*Achille Norsa"IL FUTURO NEL PASSATO" Proposta per una nuova impostazione della scienza Gabrielli Editori www.gabriellieditori.itWeb site www.achillenorsa.com

Critica alla “ Medicina Ufficiale “ nell’ultimo libro del dottor Achille Norsa

Chi è online

 210 visitatori online