Ven08122022

Last update04:17:12

Back Cultura e Spettacolo Arte e Cultura Libri e Letteratura “La comunicazione per un turismo alternativo”

“La comunicazione per un turismo alternativo”

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Atti del convegno nazionale Ferpi tenutosi in Asolo/Bassano

Libri ricevuti

Verona, 22 novembre 2018. - segnalazione di Sergio Stancanelli

Avuto dalla segretaria Serenella Salgarelli, questo volume (232 pagine ) raccoglie gli atti del convegno nazionale "La comunicazione per un turismo alternativo" organizzato dalla sezione Tre Venezie della Federazione relazioni pubbliche italiana con la collaborazione dell'Assessorato al turismo della regione Veneto e svoltosi in Asolo/Bassano dal 9 all'11 ottobre 1981.

Dopo una premessa di Carlo Delaini, assessore al turismo della Regione (secondo quanto si legge in pag.9) e già sindaco di Verona, ed una introduzione firmata genericamente dalla sezione FeRPI Tre Venezie, si ha l'apertura dei lavori con le dichiarazioni di Dino Camatta, delegato FeRPI della sezione, Antonio Basso, sindaco di Bassano del Grappa, e Guglielmo Trillo, presidente nazionale della Federazione. Seguono le relazioni di Carlo Guglielminetti, consulente della sezione marketing dell'Orga di Milano, Francesco Guidolìn, assessore al turismo della regione Veneto (secondo quanto si legge in pagg.33 e 110), Bruno Vicentini, presidente della fondazione Cini, Aladar von Wesendonk - dal cognome illustre - , direttore creativo dell'Istituto pianificazione cibernetica di Milano, Rocco Moccia, direttore generale Ministero del turismo e dello spettacolo, Ermanno Füstöss, presidente Asatur, Gabriello Moretti, presidente Ente nazionale italiano per il turismo, Mario Abis, esperto in ricerche sull'opinione pubbllica [sic] e sulle comunicazioni di massa, Aldo Agosteo, segretario generale della Federazione italiana agenzie viaggi e turismo, Enrico Finzi, esperto in ricerche sociali e previsioni, Fulco Pratesi, presidente del WWF Italia, Attilio Consonni, segretario generale della FeRPI.

Francesco Guidolin chiude i lavori ufficiali, cui seguono interventi dell'editore Neri Pozza, dell'assessore al Comune di Venezia Cecconi non meglio identificato, del presidente Enti sviluppo agricolo del Veneto Giovanni Bissòn, del vicepresidente Aeroclub Ancillotto di Venezia Giorgio Paternò, d'un Giovanni Fusaro della società Piaggio, Elide Bellotti vicepresidente sezione didattica Museo civico di Bassano, Ippolito Vincenzi Mareri funzionario delegazione Enit di Monaco, Pietro Gorini del Servizio segnalazioni stradali di Roma, Sebastiano Ruscica vicepresidente Ente ville venete, Franco Todesco presidente Comunità del Garda, Marco Lucat presidente società gestione aeroporto Villafranca Verona, Ermes Farina direttore regionale Sip II zona, Giuseppe Verbais di FederCampeggio, Aldo Chiappe libero professionista in r. p., Paolo Viola dello studio Nizzoli, Leandro Zoppè della rivista "La terra che vive", Michele Benetazzo presidente del Comitato regionale delle Pro-loco venete, chiusi da Attilio Consonni.

L'11 ottobre, in Asolo, ebbe luogo la tavola rotonda sul tema "Turismo e mezzi d'informazione", aperta da Alvise Bàrison presidente onorario della FeRPI, Attilio Zampironi vicesindaco e assessore di Asolo, e Paolo Stocchiero direttore centrale Banca cattolica del Veneto, cui – moderatore il giornalista Giuseppe Bozzini – parteciparono il direttore editoriale della Consociazione turistica italiana Adriano Agnati, il responsabile d'un inserto di "Repubblica" Sergio Frau, l'inviato del settimanale "Grazia" Marco Mascardi, il direttore della rivista "Gente viaggi" Alberto Orefice, il direttore di "Il campeggio italiano" Giuseppe Verbais, l'inviato della rivista "Geodes" Leandro Zoppe, le libere professioniste in r. p. Luisa Silvestri Bandini e Giacomina Lapenna, il presidente del consorzio Ita Carlo Guglielmetti, il consigliere dell'Azienda soggiorno di Venezia Sergio Barbasetti, l'inviato del "Giornale di Vicenza" Franco Candiollo, e ancora il Guidolin, con considerazioni conclusive del Barison, che insieme con gli altri collegi ed amici colgo l'occasione per salutare.

“La comunicazione per un turismo alternativo”

Chi è online

 283 visitatori online