Mer09302020

Last update08:41:57

Back Cultura e Spettacolo Arte e Cultura Libri e Letteratura «La morte per fame della Famiglia Reale del Laos»

«La morte per fame della Famiglia Reale del Laos»

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Un crimine comunista

Trento, 28 giugno 2020. – di Redazione*

La monarchia laotiana, vecchia di sette secoli, fu abolita e rimpiazzata da una repubblica detta "democratica e popolare" retta da un regime militare comunista che dura da 45 anni.

Il Re, la Regina, il Principe ereditario, il secondogenito del Re e tutti quei membri della Famiglia Reale che si trovavano in Laos, furono deportati in campi di sterminio dove morirono poco dopo nell'indifferenza delle Monarchie asiatiche ed europee.

Più di 30 mila prigionieri politici furono inviati nei campi samanas, veri gulag creati dai comunisti laotiani, la maggior parte non tornò più.

Così aveva termine il piccolo, antico Regno del Milione di Elefanti e del Parasole Bianco.

• Già professore di Diritto Internazionale nell'Università di Genova, giurista e storico, ha al suo attivo innumerevoli pubblicazioni storiografiche e giuridiche. Grande viaggiatore anche in Asia, è rimasto turbato da criminali eventi accaduti in Laos, ignoti in Italia, decidendo di scriverne in questo saggio.

• Altre notizie di Giulio Vignoli

*Edizioni Settimo Sigillo

«La morte per fame della Famiglia Reale del Laos»

Chi è online

 135 visitatori online