Mer11252020

Last update12:35:38

I 184 bimbi di Gorla

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Trento, 24 ottobre 2020. - di Claudio Taverna

Il bombardamento effettuato da aerei americani su un quartiere periferico di Milano, del tutto privo di obbiettivi strategici militari, colpì la Scuola elementare "Francesco Crispi" di Gorla uccidendo 184 scolari, tutti gli insegnanti e il personale ausiliario.

Altri bimbi di età prescolare, dai pochi mesi ai cinque anni, furono uccisi nelle case vicine: più di 200 bambini perirono. Anche alcune mamme che erano accorse verso la scuola.

I bimbi morirono nella cantina della scuola adibita a rifugio per soffocamento o sulle scale mentre scendevano al rifugio. Pochissimi i sopravvissuti che nelle loro testimonianze riferiscono particolari strazianti.

I bambini chiamavano la mamma, la "Signora Maestra", gridavano aiuto, piangevano, recitavano le preghiere nel buio; le loro voci si spensero pian piano. Alcuni resti non poterono essere identificati perché i corpicini furono smembrati dallo scoppio.

Per anni ed anni la tragedia fu dimenticata dalle autorità per motivi politici: gli aerei erano americani e quindi dei "liberatori". Il Monumento che si vede nell'immagine fu costruito con immensi sacrifici dai genitori senza alcun aiuto pubblico.

Nella cripta sottostante si trovano le piccole tombe.

I 184 bimbi di Gorla

Chi è online

 198 visitatori online