In Verona, inaugurata con la mostra “Il settimo splendore”

Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Palazzo della Ragione di VeronaIl palazzo della Ragione è nuova sede per mostre temporanee. Grandi esposizioni

Verona, 3 ottobre 2016. - di Sergio Stancanelli

In Verona nuova sede per mostre temporanee inauguratasi con la mostra "Il settimo splendore", sottotitolo "La modernità della malinconia", è costituita dal palazzo della Ragione dopo che la precedente sede di palazzo Forti è stata destinata a museo permanente. Il restauro dell'antico palazzo in vista della nuova funzione è stato progettato dall'architetto Tobia Scarpa.

La mostra che inaugurava l'attività espositiva del palazzo della Ragione era stata organizzata da Giorgio Cortenova direttore della Galleria civica d'arte moderna e contemporanea. Duecentoquarantasette le opere pittoriche e scultoree di sei secoli dal Rinascimento ai giorni nostri costituenti l'esposizione, ed oltre duecento gli artisti rappresentati.

Il catalogo Marsilio di 936 pagine grande formato riporta a colori tutte le opere esposte, ciascuna accompagnata da un'ampia e dettagliata scheda, e contiene ben ventisei saggi di storici e studiosi.

Nel vasto sottosuolo del palazzo della Ragione, già sede del Tribunale di Verona, s'è nel contempo tenuta una mostra di una novantina di incredibili fotografie in nero scattate dall'americano Jerry Uelsmann negli anni dal 1961 al 2006.

Le foto, autentiche opere d'arte esulanti dalla realtà , sono frutto d'una fantasia fertile e originale unita a capacità tecniche fuori dell'ordinario, come quella d'una casa abbarbicata nel terreno con mostruose radici quercine.

Il catalogo Marsilio, rilegato con sovracopertina, conta 144 pagine in formato grande e reca titolo "Meditazione ... navigazione" felicemente evocante lo spaziare della fantasia.

In Verona, inaugurata con la mostra “Il settimo splendore”