Mar10202020

Last update08:29:48

Back Cultura e Spettacolo Arte e Cultura Televisione Televisione spazzatura e teatro stercorario

Televisione spazzatura e teatro stercorario

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

tvgenericaVerona, 1 novembre 2017. - di Sergio Stancanelli

Sfogliando un'ultima volta le mie raccolte di quotidiani e periodici prima di affidarle ad altri più duraturi custodi, m'imbatto in quanto scrisse Aldo Di Lello a proposito della tivù spazzatura ("Secolo d'Italia" 20 dicembre 1998). Se il mio disinteresse per gli spettacoli di varietà (quelli dei tempi attuali) mi tenne lontano – per mia fortuna - dal programma di cui si trattava, l'amore per il teatro di prosa non mi aveva invece tenuto lontano – purtroppo – dallo spettacolo "Manola", testo di Margaret Mazzantini per l'interpretazione della stessa autrice e di Nancy Brilli, regia di Sergio Castellitto – marito della scrittrice e attrice – , dato nel teatro Nuovo di Verona nel corso della stagione "Il grande teatro" di quell'anno, e che all'epoca mi astenni dal recensire sul quotidiano romano di cui ero corrispondente.

In proposito, una definizione richiederebbe ben altro che il termine «spazzatura», perché qui il turpiloquio, senza metafore, include rifiuti solidi organici e flatuosità. Io, insieme con l'amica Silvia Golinelli che mi accompagnava, lasciati i nostri posti in platea, ci ritrovammo al guardaroba insieme con altri spettatori che come noi abbandonavano lo spettacolo: ma i più restavano, e non pochi erano coloro (uomini e donne: qual raffinatezza!) che ridevano e applaudivano, segno che – bisogna ammettere – a certo pubblico viene largito quello che merita. Ciò che anche più avvilisce è che un'amministrazione pubblica qual è il Comune, ed il suo assessore alla cultura, acquisiscano, sovvenzionino, ed offrano all'edificazione dei cittadini, lerciumi del genere. Cui si appaiavano degnamente gli spettacoli d'un Giorgio Gaber all'insegna di identici argomenti, presenti in quella stessa stagione nel calendario veronese, dai quali era ed è indispensabile badare a tenersi lontani se si voglia evitare di vomitare.

Televisione spazzatura e teatro stercorario

Chi è online

 395 visitatori online