Dom05092021

Last update01:47:34

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori

Lettere dei Lettori

E’ la democrazia l’unico, giusto, universale modello?

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Trento, 13 settembre 2012. - di Raimondo Frau  *

Egregio Direttore, i recenti accadimenti libici e l'evoluzione che stanno prendendo, con i paventati interventi militari di Obama in piena campagna elettorale , offrono spunto per più d'una riflessione. E' necessario e opportuno intervenire nei paesi del nord Africa scossi dai tumulti di questi giorni, per cercare di imporre un modello sociale basato sulla democrazia? E' stato opportuno intervenire al medesimo scopo dichiarato nei paesi del medio Oriente?

Felix Lalù, chi è costui?

  • PDF
Valutazione attuale: / 38
ScarsoOttimo 

Modena, 13 settembre 2012. di Ivan Maria Gozzi

Caro dottor Taverna, qualcuno ha rappresentato la Madre di Gesù con le gambe da "coniglietta di Play Boy" e l'immagine di Cristo, corredata da sporcizie ed indecenze. Lei ha scritto che le opere d'Arte di tale Felix Lalù, esposte con il patrocinio del comune di Caredo, sono blasfeme ed offendono il comune sentire. A mio parere, caro dottor Taverna, parlare di ciò che ha prodotto il sig. Felix Lalù è stato un errore perché si è fatta pubblicità gratuita ad un lavoro eseguito da un....., come definirlo? Esponente della cultura trentina? Mah, di certo, no.....amo pensare di no! Forse, qualcuno potrebbe pensare che si tratta di un artista vero? In realtà, se si esamina il prodotto è evidente che di artistico non vi è nulla.

Aosta: Camera di Commercio e i 'popoli senza Stato'

  • PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Aosta, 11 settembre 2012. - di Giancarlo Borluzzi

Caro Direttore, una Camera di Commercio deve interessarsi di commercio senza mai servire un partito politico. Nella Valle a trazione unionista tutto è capovolto e quanto indicato è stato disatteso dalla Camera nostrana in occasione del cosiddetto "Festival dei popoli senza stato" per il quale ha svolto propaganda politico-culinaria.Ricapitolo: nel tentativo di attestare la Valle quale "popolo senza stato" (bizzarrìa perché la Regione è un caleidoscopio di italiani non uniti da lingue o altro), l'UV ha quest'anno utilizzato 220.000 euro tratti dalle tasse di tutti i residenti (partita di giro:tasse dei valdostani/Stato/Regione/Consiglio regionale ai piedi dell'UV) per spesare la scampagnata in Valle di persone che dovevano rappresentare tre "popoli senza stato" (Louisiana, Irlanda, Friuli) al fine di una propaganda subliminale attestante che anche i residenti in Valle costituirebbero un popolo di tal genere.

Stop al furto legalizzato delle pensioni di reversibilità

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Pieve di Bono, 11 settembre 2012. - di Irma Maestri

Caro Direttore, sono una delle tante vedove alle quali la Legge 335/95 art.1 comma 41 con annessa tabella F, meglio conosciuta come Legge Dini sui superstiti, ha ridotto la pensione di reversibilità dal 60% al 30%, perché sono colpevole di svolgere un lavoro regolare che mi impone di pagare contributi ed imposte. Dall'entrata in vigore della suddetta Legge tutti i superstiti, vedove/i e orfane/i, possessori di un modesto reddito da lavoro o pensione, subiscono decurtazioni tra il 25 e il 50% della pensione di reversibilità. Faccio un esempio concreto: se la persona deceduta godeva di una pensione di 1500 euro al mese maturata attraverso contributi realmente versati, la moglie superstite, lavoratrice o pensionata, con un reddito mensile di circa 1700 euro netti, percepirà una pensione di 450 euro anziché di 900 euro (il 50% del 60%).

Val d'Aosta e la errata toponomastica

  • PDF
Valutazione attuale: / 10
ScarsoOttimo 

Aosta, 10 agosto 2012. - di Giancarlo Borluzzi

Caro Direttore, "Ci stiamo attivando per le correzioni del caso, così da riconsegnare i pannelli al più presto a tutti i cittadini": in tal modo l'8 marzo in questa rubrica parlò non Zarathustra bensì Davide Sapinet, sindaco di Saint Nicolas. Il fatto: in un panoramico luogo di sosta poco sopra il centro di tale comune erano posti dei pannelli indicanti le vette visibili, pannelli con innumerevoli quanto grossolani errori di toponomastica. Lo segnalai in questa rubrica e il sindaco rispose con il virgolettato. Dopo 5 mesi e in piena stagione turistica i pannelli incriminati sono stati asportati, lasciando gli antiestetici supporti, ma non sostituiti con altri. Promessa non mantenuta, mica bello.

Chi è online

 178 visitatori online