Mer01272021

Last update03:55:55

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori Provinciali 2013 falsate: «si torni immediatamente al voto»

Provinciali 2013 falsate: «si torni immediatamente al voto»

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Gian Piero RobbiTrento, 23 febbraio 2017. - di Gian Piero Robbi

Caro Direttore, non si può più fare finta di nulla: l'accordo che, poco prima delleProvinciali del 2013, sottoscrisse il consigliere Lorenzo Baratter con laFederazione degli Schutzen(500 euro al mese in cambio del sostegno elettorale), fu davvero un atto di corruzione elettorale.

Lo ha stabilito una sentenza che, in quanto tale, certifica l'esistenza del voto di scambio nelle elezioni che hanno portato alle attuali Giunta e Consiglio provinciale. Solo poco tempo fa avevo parlato di politica come "passione civile".

Un atto ignobile che, in primo luogo, dovrebbe spingere Baratter ad avere un sussulto di dignità e a dimettersi immediatamente, nonostante il palese sostegno del suo partito che, con questa sentenza, è in caduta libera nel consenso popolare.

Un PATT inesistente, un partito che dovrebbe prendere le distanze dal suo consigliere, ma sopratutto mi rivolgo al PD in silezio, che a seguito delle note vicende nazionali non naviga certo in acque tranquille, un partito di maggioranza connivente con i "colleghi" di coalizione.

Sarebbe opportuno, per rispetto dei cittadini, che il consiglio provinciale fosse sciolto così da tornare al più presto al voto.Questo silenzio è più assordante di un macigno scagliato contro una vetrata, un silenzio tipico di una politica che dovrebbe essere "archiviata" dai cittadini. Speriamo alla prossima tornata elettorale.

E' inaccettabile, infatti, convivere con il sospetto più che legittimo di essere amministrati da rappresentanti che hanno tradito il senso e il fine della politica, ovvero il perseguimento del bene comune, per il proprio tornaconto personale.

Provinciali 2013 falsate: «si torni immediatamente al voto»

Chi è online

 550 visitatori online