Ven08072020

Last update07:35:40

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori Un errore politico correre dietro ai finti civici!

Un errore politico correre dietro ai finti civici!

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Sergio BinelliTrento, 20 agosto 2017. - di Sergio Manuel Binelli*

Gentile Direttore, alla fine le nostre peggiori paure si sono avverate: da qualche giorno a questa parte, Francesco Valduga e Ugo Rossi si stanno corteggiando a vicenda sui giornali, con il fine di spartirsi le varie poltrone a livello nazionale e provinciale quasi come se il sindaco di Rovereto e il nostro Governatore disponessero anche del Senato della Repubblica.

Dopo aver scoperto i giochetti di Progetto Trentino e dei centristi vari, finalmente è arrivata la conferma che la congrega dei sindaci "centrali" è nata esclusivamente per dare ossigeno al PATT e all'UPT, con un meccanismo subdolo fatto apposta per ingannare gli elettori.

Alla luce di queste ultime rivelazioni è chiaro che rincorrere quella cerchia di politici che si definiscono centristi, civici o centrali (ma che in realtà sono "acrilici", proprio come il silicone che si può colorare a proprio piacimento) è stato un errore madornale.Forse non ci voleva un gran genio per capirlo: a livello comunale il PATT sostiene già alcuni di loro, come ad esempio a Tione di Trento (dove il vice segretario del PATT appoggia Mattia Gottardi, ex pupillo di Cristano de Eccher) ed a Storo (nessuno si scorderà mai quanto lavorò Franco Panizza per far vincere Luca Turinelli), tutto ovviamente mascherato sotto un finto e camaleontico civismo; e anche se questi individui agli appuntamenti elettorali si presentano separati dalle sinistre, gira e rigira il traguardo è sempre lo stesso se manca la chiarezza in favore dell'ambiguità.

Tutto questo tempo si poteva utilizzare tranquillamente per rafforzare il centrodestra autonomista proprio come sta facendo Agire per il Trentino, dove negli ultimi tempi si è iniziato a dialogare con altre forze politiche (le quali non sembrano minimamente interessate a partecipare ad un fronte a trazione centrista) per poter allargare la compagine di centrodestra.

Il nostro obbiettivo è innanzitutto quello di creare una nuova generazione di politici: che sappiano rinunciare ai privilegi, dedicarsi con impegno al territorio (e non soltanto durante le campagne elettorali) e che soprattutto siano rispettosi verso i cittadini rimanendo coerenti al mandato elettorale senza camuffarsi e cambiare schieramento a seconda del vento che tira.

* Coordinatore organizzativo di AGIRE per il Trentino

Un errore politico correre dietro ai finti civici!

Chi è online

 219 visitatori online