Ven08072020

Last update03:17:48

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori Urbanistica, ancora rinvii. A quando i fatti?

Urbanistica, ancora rinvii. A quando i fatti?

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento dall altoTrento, 24 settembre 2017. - di Mauro Corazza*

Egregio Direttore, veniamo a conoscenza dello slittamento dell'approvazione del Prg al 2018 e questo ci porta inevitabilmente a ricordare quante sono le opere e gli interventi che continuano a subire proroghe e ritardi. In una città che si definisce Smart, non è più passibile di silenzio questa serie di posticipi che influiscono negativamente sulla cittadinanza e non solo.

Questo è reso ancora più grave se consideriamo che da molte legislature abbiamo sempre le stesse forze politiche al Governo, sia comunale che provinciale, e che quindi hanno avuto e hanno tuttora piena capacità di movimento. In ambito comunale, lo stesso Sindaco è in carica da 2 legislature e per altre 2 era stato in precedenza Assessore all'Urbanistica.

Di seguito voglio elencare alcune situazioni che gravano sul bilancio di questa legislatura e delle precedenti, e che continuano a subire ritardi:

Ex Italcementi: situazione in stallo da più di 10 anni, vari progetti, ora ridefinita come Polo Fieristico, attualmente comunque in ritardo sui tempi che vanno a coinvolgere direttamente anche l'Università – Piazza Mostra: situazione in stallo da decenni, progetto Campomarzio 2013 abbandonato, attualmente sotto bando di Concorso di Idee, l'intervento è già stato nuovamente prorogato al 2019 – Struttura dedicata a famiglie separate: progetto su via Lavisotto del 2012, nuovamente posticipato al 2019 –Impianto natatorio: sostegno economico provinciale già disponibile, anni di attesa, progetto finalmente concordato ma portato al 2019 – Zone destinate ai luoghi di culto: anche queste prorogate al 2019 e direttamente legate al Prg a sua volta rinviato – Ex asilo di via Manzoni: destinato all'associazione provinciale protezione minori, avrebbe dovuto essere già pronta entro fine 2017...

Non posso purtroppo trattare tutte le situazioni altrimenti si dovrebbero nominare anche i tempi del tempio crematorio, l'ex atesina, l'ex sloi, l'area ex Frizzera su cui soltanto ora qualcosa si inizia materialmente a muovere, l'area di Canova col suo progetto firmato Busquets del 2003 e ancora altro.

Purtroppo molte di queste situazioni sono portate al 2019, non vorrei pensare che tutto ciò sia rapportato alle elezioni comunali che sono previste l'anno successivo.

Agire per il Trentino con il suo coordinamento territoriale di Trento, intende ricordare che pur nella complessità di ogni situazione succitata, anche l'attesa e l'indecisione hanno dei costi.

*vice coordinatore territoriale di Trento di Agire per il Trentino

Urbanistica, ancora rinvii. A quando i fatti?

Chi è online

 150 visitatori online