Gio01282021

Last update03:45:54

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori Berlusconi firma patti, non si rinnova!

Berlusconi firma patti, non si rinnova!

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Monselice, 16 febbraio 2018. - di Adalberto de' Bartolomeis

Caro Direttore, a "Porta a Porta" il Cavaliere ricicla ancora un "nuovo" contratto con gli italiani: lui, che si sente Premier incandidabile, al momento, promette, come "è giusto che sia", da parte di un politico, a mio avviso, mai stato di razza, però. Mai! Promette, insomma che il tasso di disoccupazione degli italiani, nella prossima legislatura scenderà addirittura sotto la soglia della media europea.

Lui ancora continua a parlare, anzi, a chiosare, il patto con gli elettori, che firma davanti al "notaio" Bruno Vespa, ubbidiente e timorato dall' onnipotente in persona, ultra ottuagenario. Lui, un po' impacciato, conferma a parole sue, quasi stentoree però, la sacralità di tale impegno, finché il dopo voto non "ci separi".

Roba da delirio! L'incandidabile, per ora, a 17 anni ancora con questa pippa del "contratto con gli italiani", ritorna di nuovo sulla scena salottiera televisiva con il suo "coup de théâtre", ripescando il suo cimelio sperando che la credulità popolare si sostanzi in urna nelle forme e nella sostanza.

Lui avrebbe detto al noto conduttore televisivo Bruno Vespa che se non riesce a raggiungere l'obiettivo entro la fine della prossima legislatura è autorizzato dallo stesso conduttore a sputtanarlo, così sono state le sue frasi.

Io credo che stiamo assistendo a qualcosa di surreale, tragicomico, che solo in Italia si può manifestare perché i politici, quelli stranoti, soffrono molto una sorta di delirio di onnipotenza. Loro però, che vivono una dimensione non aderente alla realtà.

Peccato che gli ascolti per costoro sono tali da sperare, almeno, a riflettere avvedutamente e con buon senso e cioè nella speranza di avere ancorati i piedi per terra, altrimenti continua imperterrito a ripetersi una sceneggiata elettorale che sarebbe da TV per ragazzi, minorenni quindi, non votanti.

Sia ben chiaro! Peccato ancora che chi ha deciso di votare il centro destra deve però fare i conti con un signore alquanto ingombrante, non solo per i quattrini che dispone, ma perché vorrebbe dimostrare di esercitare sulla stessa coalizione il suo carisma, la sua autorità di politico ultra navigato.

Berlusconi firma patti, non si rinnova!

Chi è online

 353 visitatori online