Mer01202021

Last update09:32:47

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori Alta Valsugana: non basta il conferimento della plastica a pagamento....

Alta Valsugana: non basta il conferimento della plastica a pagamento....

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

sacchetti bio indifferenziati.........i sacchetti biodegradabili per le frutta e verdura vanno smaltiti nell'indifferenziato...

Pergine, 24 aprile 2018. - di Giuseppe Resta*

Egregio Direttore, è notizia recente che AMNU ha invitato i cittadini dell'Alta Valsugana a non riutilizzare per l'umido i sacchetti biodegradabili obbligatori da inizio anno. Non sono compatibili con l'impianto di trattamento di Cadino perché si degradano troppo lentamente.

La notizia non è un pesce di aprile!

Ricapitolando: siamo obbligati a pagare dei sacchetti biodegradabili per poter comprare frutta e verdura, ma una volta utilizzati devono essere trattati come rifiuto indifferenziabile, peggio della plastica insomma...

Questa limitazione vale per AMNU, ma ci chiediamo se sia solo l'Alta Valsugana a conferire l'umido a Cadino...

A questo punto ci dovrebbero spiegare a cosa servono, al comune cittadino, i sacchetti cosiddetti biodegradabili...

La risposta arriva da Massimo Centemero, direttore del Consorzio Italiano Compostatori (CIC): in una intervista al giornale La Stampa ha dichiarato che i sacchetti obbligatori dal 2018 sono biodegradabili, compostabili e compatibili con il sistema impiantistico nazionale. Chiaro o no? No!

*Agire per il Trentino

Alta Valsugana: non basta il conferimento della plastica a pagamento....

Chi è online

 232 visitatori online