Ven08072020

Last update03:17:48

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori "Siete alla frutta. I tentativi di rianimarvi con la manipolazione dell'informazione .....

"Siete alla frutta. I tentativi di rianimarvi con la manipolazione dell'informazione .....

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

........sono l'ultimo atto prima della debacle". Lettera aperta alla Sinistra Italiana

Trento, 2 luglio 2018. - di Gian Piero Robbi

Egregio Direttore, manipolazioni, mistificazioni, interpretazioni errate, demagogia. Voi di sinistra ormai avete perso ogni capacità argomentativa e l'unico obiettivo ormai è screditare gli avversari, metterli in cattiva luce ed evocare i fantasmi del passato.

Fascisti, dittatori, antidemocratici, violenti, reazionari. A sentire le vostre parole e i vostri quotidiani di riferimento, non siamo degni di vivere in questo mondo e ogni nostro pensiero è meritevole di essere denigrato. Non c'è nessuno noi (destra, centrodestra o Movimento 5 Stelle) che sia meritevole di menzione, nessuno che sia moderato o che porti avanti una buona idea.

Le buone idee sono soltanto dalla parte vostra, l'unico luogo dove secondo voi albergano cultura, serietà e onestà. Tutto il resto è fascismo, abusi di potere, ignoranza, razzismo. Non entro nel merito di quello che sto leggendo in questi giorni perché ormai noi che non siamo di sinistra viviamo in una sorta di interrogatorio continuo dove ogni frase o parola può essere utilizzata contro noi stessi.

Se dici che i rom andrebbero censiti sei "razzista", se dici che ci sono tanti italiani da aiutare "sei fascista", se dici che ti piacciono le famiglie dove ci sono una mamma e un papà "sei un conservatore retrogrado e buzzurro", se dici che la flat tax è un modo per far pagare le tasse a tutti "sei uno che sta dalla parte dei ricchi".

Non possiamo dire nulla insomma. Siamo sotto la vostra gogna mediatica e l'unica cosa che possiamo fare è ascoltare le vostre lezioni di etica, moralismo, civiltà e onestà. Vorrei ricordarvi che il Pd sta sparendo dall'Italia e non è più il primo partito anche in regioni tradizionalmente rosse come Toscana o Emilia.

Se vi chiedete perché avete perso o perché continuate a perdere voti, il motivo è proprio questo. Avete smesso di parlare di voi, di quello che fate, di quello che siete. Parlate solo degli altri, catalizzate tutte le attenzioni lontanto da voi e non riuscite più a parlare alla pancia degli italiani, che da qualche anno ormai hanno smesso di ascoltarvi.

Mancano ancora 4 mesi. Avete ancora tempo per rimediare, confrontiamoci sulle idee, confrontiamoci su quello che avete fatto e soprattutto su quello che avete promesso e che non avete fatto. Basta rispolverare post, fascismi, dittature e leggi razziali. Iniziate a parlare di idee o vi scioglierete come neve al sole.

Chi è online

 132 visitatori online