Dom08092020

Last update07:45:44

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori 22 sindaci nell'Orto degli Ulivi

22 sindaci nell'Orto degli Ulivi

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Monselice, 13 aprile 2020. - di Adalberto de' Bartolomeis

Caro Direttore, insisto ancora su quanto è avvenuto ieri, venerdì Santo, ma di vera Passione di Cristo, perché 22 sindaci di vari Comuni della Bassa Provincia di Padova (nella foto del Corriere del Veneto) si sono trovati come Gesù, nell'orto del Getsemani, non arrestati come fu per lui, ma denunciati da alcuni agenti della polizia municipale di Monselice, perché non dovevano stare antistanti l'entrata dell'ospedale di Schiavonia, presumibilmente non autorizzati a svolgere per qualche minuto una loro conferenza stampa, per reclamare risposte mai pervenute da parte dell'Autoritá della Regione.

In sostanza l'azione perseguita dalla polizia municipale la identifico come se si fosse trattato dell'arresto di Gesù per mano di mandanti, i Farisei che, non molto lontano dal nosocomio "Madre Teresa di Calcutta", hanno avuto il loro Caifa, Erode Antipa, Ponzio Pilato, ma l'autore principale di chi doveva tradirli, un ennesimo Giuda Iscariota.

Il fatto è a mio avviso grave perché, con un fare non certo nobile, questi sindaci potevano essere avvisati e comunque, vistosamente nelle loro fasce tricolori, tutti, non hanno ricevuto nessuna tolleranza, nessun riguardo, ma un'esecuzione di ordini a giustificazione di atteggiamenti zelanti perché tutti i cittadini e forse l'intera comunità nazionale doveva sapere che la giustizia è come il virus: quando deve essere al servizio di disposizioni straordinarie, ci sarà poi un tribunale, immagino, con relativo processo per questi sindaci, come avvenne proprio per Gesù Cristo. Fortuna che la settimana si conclude con la Pasqua. Posso immaginare di che umore siano questi pubblici ufficiali e come trascorreranno la loro Santa Pasqua, in attesa del Sinedrio.

22 sindaci nell'Orto degli Ulivi

Chi è online

 345 visitatori e 1 utente online