Gio01282021

Last update01:39:45

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori Vittime solo perché italiani. Dall'oblio alla memoria!

Vittime solo perché italiani. Dall'oblio alla memoria!

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 Rovereto Largo  Trento, 13 febbraio 2012. - Caro Direttore, gli anarchici lo scorso 11 febbraio, in occasione di una loro manifestazione a Rovereto, hanno apposto in Largo "Vittime delle Foibe", un cartello recante la scritta "largo vittime del colonialismo italiano e delle guerre". Stigmatizzo come, ancora una volta, l'azione di pochi (per fortuna), offenda la memoria di chi non ha avuto alcuna colpa, se non quella di essere Italiano di serie B, troppo spesso dimenticato dall'Italia......

Nel pieno rispetto delle idee di chiunque, siano esse anarchiche o archetiche, spiace vedere come la violenza simbolica e verbale sia troppo spesso tollerata anche e soprattutto dalle Istituzioni che, come in questo caso, non ritengono neanche necessaria una parola di condanna.....

E' – purtroppo – solo da pochi anni che questi veri e propri Martìri hanno visto cadere la negazione che verso di Loroe era stata fatta in passato. Ricordo come l'Associazione Partigiani, a pochi anni dal compimento dei massacri, abbia preso posizione forte nei confronti di una povera donna anziana, colpevole di aver portato un mazzo di fiori sul ciglio di una foiba.....

A titolo di mera puntualizzazione e in qualità di figlio di esule Dalmata che ha avuto familiari infoibati, ricordo che gli eccidi (che qualche forza anarchica ancora definisce "presunti") sono avvenuti a guerra finita e quindi non possono neanche rientrare nella fattispecie dei crimini di guerra. Gli Eccidi delle Foibe sono stati crimini organizzati e gestiti dalle forze partigiane del maresciallo Tito, con la connivenza ed il supporto anche di italiani (non voglio dire a quali forze od organizzazioni appartenenti).

Sarebbe tempo di dare a chiunque sia caduto e per mano di chiunque, la giusta memoria ed un tributo di pietas e di riverenza, siano essi partigiani che hanno creduto e combattuto per una Italia diversa, che semplici italiani che hanno avuto il solo torto di esserlo in Istria ed in Dalmazia (l'antica Illiria romana)......

 

Stefano Selem

Vittime solo perché  italiani. Dall'oblio alla memoria!

Chi è online

 332 visitatori online