Dom02052023

Last update11:26:57

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori La stizza dei rosiconi

La stizza dei rosiconi

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Trento, 21 gennaio 2023. - di Giannantonio Radice

Egregio Direttore, congiunzioni astrali evidentemente fortuite non hanno mai permesso che arresti eccellenti quali quelli Totò Riina, di Bernardo Provenzano e ora di Matteo Messina Denaro, avvenissero quando al potere regnava la Sinistra, costretta a perseguire la propria petulante strategia accusatoria contro gli avversari politici, a loro dire rei seriali di connivenze e collusioni con la malavita, senza essere confortati da risultati eclatanti da poter esibire e da usare quale prova della sua efficienza, contrapposta a quella dilatoria, se non protettiva consumata dagli avversari sempre colpevoli.. a prescindere.

Sennonché giorno dopo giorno, scandalo dopo scandalo (indicativamente il recente Katargate ,vicende legate alla famiglia di Soumhaoro, rinvio a giudizio dei sempre sostenuti p.m. De Pasquale e Spadaro interpreti di un'attività di indagine che ritiene doveroso nascondere prove a discolpa degli indagati) insensibile alle brutte figure in cui è incappata, persevera nei suoi comportamenti pretestuosi e menzogneri.

Plastico esempio è rappresentato dalla recente operazione che ha permesso la cattura, dopo una latitanza trentennale, del boss mafioso Matteo Messina Denaro. La incauta ed esagerata parzialità della sinistra e dei suoi vari portavoce, ancora una volta privi di argomenti e incapaci di gioire per traguardi che dovrebbero gratificare chiunque, si rivela in una perseveranza ideologica gratuita e populista, manifestatasi anche in una recente lettera apparsa sul giornale, a firma Lorenzo Mazzalai.

Questi, pur di minimizzare il successo conseguito, accusa la premier Meloni di appropriarsi di meriti non suoi e della sua coalizione, abili invece solo a piantare bandierine sui successi di altri, il tutto per sviare l'attenzione, a suo dire, dai gravi insuccessi del centro destra. Se Mazzalai avesse prestato maggiore attenzione alle dichiarazioni dei vertici istituzionali in merito all'operazione così abilmente portata a termine, non avrebbe trovato in nessun passaggio l'assunzione da parte del suo Governo del merito dell'impresa; anzi nel suo intervento ufficiale il ministro della Giustizia Carlo Nordio ha ricordato come per il brillante risultato vanno ringraziate le Forze dell'Ordine, la Magistratura e i vari Governi che si sono succeduti ! (Sic!).

Ecco, questi sono i fatti documentati, non le strumentali affermazioni che convengono ai detrattori. Per quanto riguarda la difficoltà della Meloni e del suo Governo solo alla sinistra sfugge che tutta l'Europa e oltre si sta esprimendo in termini più che positivi sull'attività svolta. Un'ultima nota: proprio notizia di pochissimi giorni fa, l'importante società di sondaggi americana Morning Consult , per il consenso popolare riservato ai capi di Governo, ha posto Giorgia Meloni al primo posto in Europa e al quarto nel mondo (davanti anche a John Biden).

Con buona pace per Lorenzo Mazzalai

(nella foto Matteo Messina Denaro)

La stizza dei rosiconi

Chi è online

 288 visitatori online