Sab08152020

Last update07:06:23

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori Filippin 'Ecco perché sono stato espulso dalla Lega Nord'

Filippin 'Ecco perché sono stato espulso dalla Lega Nord'

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Giuseppe FilippinTrento, 18 settembre 2012. - di Giuseppe Filippin

Egregio Direttore, molte persone che m'incontrano, mi fanno la stessa domanda: ma perché non te ne sei andato e invece hai lascato che ti buttassero fuori? La risposta, sta nel rispetto della gente che mi ha votato, che ha creduto nella mia azione politica "dentro la Lega Nord". Ovvio quindi rimanere per combattere la mia battaglia fino in fondo per la democrazia interna, anche contro deputati e senatori, con la speranza che il seme del buonsenso germini almeno con il nuovo corso, ma il terreno non è ancora fertile.

Quali dovrebbero essere gli elementi distintivi per un nuovo corso della politica? La coerenza e la trasparenza certamente, oltre a capacità e onestà. Dopo le importanti dichiarazioni di data 07 settembre 2012 del nuovo segretario della L.N. Roberto Maroni nonché dell'on. Roberto Calderoli: "Il fatto che il Comitato di disciplina e garanzia della Lega Nord", che si è riunito per la prima volta oggi pomeriggio, non abbia espulso nessuno sta a significare che "abbiamo trovato una soluzione per tutto". Naturalmente, come sempre accade non tutto corrisponde verità e il giorno 17 settembre 2012, ho ricevuto la comunicazione che in quella occasione, tanto declamata per la saggezza e l'equilibrio delle scelte, è stata decreta la mia espulsione dalla Lega Nord.

Non ho chiesto indulgenza, non mi compete, ma solo trasparenza sull'utilizzo spensierato dei soldi pubblici del gruppo provinciale cui appartengo e sulla necessità di avere dei bilanci chiari e certificati; troppo anche per chi milita da vent'anni nel movimento, troppo per aver osato chiedere chiarezza, troppo anche per il nuovo corso. L'espulsione per non aver osservato le direttive del Consiglio Nazionale fa solo sorridere ma, contesto la motivazione del dovere morale di non aver corrisposto il contributo volontario. Nel triennio 2010/2012 ho versato oltre 80.000 Euro, quasi il 40% di quanto percepito. Ho interrotto i versamenti all'inizio di quest'anno, dopo aver chiesto reiteratamente chiarezza sull'uso di quanto versano i consiglieri provinciali, troppo anche per lo stile vernacolare locale. Troppo poco per chi vorrebbe governare il Trentino, peccato.

Filippin 'Ecco perché sono stato espulso dalla Lega Nord'

Chi è online

 286 visitatori online