Mer08122020

Last update03:14:03

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori Cani e deiezioni, umani incivili

Cani e deiezioni, umani incivili

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

altEgregio Direttore, mi chiamo Diego Bonvecchio e volevo segnalare la situazione insostenibile in cui sono ridotti i marciapiedi di Povo. Io abito in via alla cascata e regolarmente con i miei figli mia moglie e il cane mi reco a piedi in paese e mi rendo conto che i cigli delle strade e i marciapiedi sono colmi di deiezioni di cani.

La popolazione si lamenta e ha perfettamente ragione. Questa mattina in 600 metri di strada percorsa ho contato 17 defecate tra cui 9 fresche! Io da quando ho il cane non ho mai e dico mai lasciato in terra nulla, non perché sono bravo, ma soprattutto per un senso civico che, devo dire la verità giorno dopo giorno trovo sempre meno anche su queste piccole cose. Molti ritengono che il problema sia dovuto allo scarseggiare dei cestini (in via alla cascata neanche uno) ma secondo me non è questo il problema. Come mi faccio io un chilometro a piedi con la "cacca" nel sacchetto se lo possono fare anche tutti gli altri.

Altri dicono che il problema sia la carenza dei sacchetti forniti dal comune (inesatto perché i sacchetti ci sono quasi sempre). Sulla storia dei sacchetti ci sarebbe da spendere un bel po' di tempo in quanto ritengo che una persona civile dovrebbe provvedere di propria tasca anche nella rimozione delle deiezioni. Io compero i sacchetti biodegradabili fatti apposta e li trovo molto più pratici dei sacchetti paletta forniti dal comune che costano sicuramente di più. La soluzione è che bisognerebbe prendere provvedimenti seri contro questi pochi sudicioni. Un controllo superiore da parte dei vigili di quartiere non sarebbe male, magari con qualche sanzione si riuscirebbe a far passare la voglia a questi sporcaccioni. La circoscrizione di Povo credeva che facendo l'area per cani il problema si sarebbe quantomeno diradato ma secondo me in realtà è aumentato esponenzialmente. L'area cani (chiamata area lager) non viene utilizzata da nessuno perché come già descritto abbondantemente è totalmente inadatta.

Tengo a precisare che un'area per cani non serve per portarci il cane a defecare (come credono i nostri consiglieri circoscrizionali), ma in realtà per far socializzare i "pelosi", per dare loro libero sfogo e perché no anche per fare conoscenza tra proprietari (a Povo tutto ciò non è possibile). Il resto del paese da quanto si sente dire, versa nelle stesse condizioni. Il problema in definitiva è che si va sempre a penalizzare la maggior parte dei possessori di cani corretti e civili e anche chi cani non ne ha. Pronto a qualsiasi replica e a chiarimento porgo i miei saluti.

Diego Bonvecchio

Cani e deiezioni, umani incivili

Chi è online

 127 visitatori online