Mar01192021

Last update02:32:50

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori Ancora sul referendum svizzero

Ancora sul referendum svizzero

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Referendum SvizzeroTrento, 12 febbraio 2014. – di Paolo Serafini

Egregio Direttore, l'ottimo risultato raggiunto dalla Svizzera ha dimostrato una grande verità sulla quale possiamo riflettere e trarre delle conclusioni: che quando un popolo è unito può decidere anche contro il volere dei partiti. Ha dimostrato la forza del "referendum", l'espressione più concreta della democrazia diretta che quando viene utilizzato manifesta sempre posizioni contro i poteri forti e nel caso Svizzero contro l'UE. Uno strumento che qualcuno vorrebbe addirittura abrogare e del quale dovremmo approfittare già da subito.

Ha dimostrato che nello scontro fra tradizioni nazionali e internazionalismo d'accatto e politiche pro immigrazione, le posizioni nazionaliste sono sempre più vincenti.

Gli italiani quindi devono sentirsi obbligati a chiedere che venga indetto non solo il referendum allo "stop" all'immigrazione di massa che gli svizzeri hanno vinto mettendo a dura prova i trattati europei, ma anche i referendum per dire un secco "NO" all'Euro per riappropriarsi della sovranità monetaria e ai matrimoni gay sconquasso morale e naturale della famiglia tradizionale.

L'Italia con i suoi valori e tradizioni, va ricordato, è degli italiani. E gli italiani, quelli tradizionalisti e nazionalisti che sono la maggioranza, non possono permettere che un manipolo di sedicenti parlamentari nazionali ed europei ne decidano il cambiamento o la cancellazione.

L'auspicio è che le forze politiche nazionaliste unite collaborino in tempi rapidi a dare voce, attraverso il referendum, a chi vuole mantenere saldi tradizioni e valori.

Ancora sul referendum svizzero

Chi è online

 284 visitatori online