Gio08132020

Last update09:32:37

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori Che si fa per gli anziani? Troppo poco.....

Che si fa per gli anziani? Troppo poco.....

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

anzianiTrento, 5 luglio 2014. - di Claudio Cia

Signor Direttore, con la presente le invio una lettera che chiedo gentilmente possa trovare spazio sul suo giornale. Cordialità

In questi giorni più famiglie denunciano un grande disagio come quello espresso da un'anziana ottantenne che assiste in casa il marito ammalato di qualche anno più vecchio. La signora lamenta la carenza di servizi mirati a sollevare il carico di fatiche e stress dovuti all'assistenza del coniuge che gli consentirebbe un periodo di riposo e non solo. Infatti per poter usufruire di un periodo di sollievo (un posto letto a rotazione) collocando, per un tempo determinato, il proprio congiunto in struttura residenziale, gli è stata mostrata una lista d'attesa di almeno quattro mesi.

Questo non è un fatto isolato, episodi simili si ripetono di frequente e la lunga lista d'attesa lo prova. Alla sua insistenza, data la gravità del caso, l'anziana signora si è sentita rispondere che la graduatoria potrebbe sfoltirsi se qualcuno passasse a miglior vita. È proprio vero e attuale il detto latino: "mors tua, vita mea". Ora siamo nel pieno dell'estate, a questo caso se ne aggiungeranno altri, ed emerge, ahimè, la preoccupazione del ricovero per cani e gatti a rischio di abbandono, ma per l'uomo debole, ammalato e la sua famiglia stressata e sfinita, quale attenzione?

Siamo frastornati dai scandalosi vitalizzi dei politici, dai costi sostenuti per banchetti istituzionali, dalle inutili spese di consulenze per faraonici e costosi progetti di mobilità (Metroland, nuova viabilità urbana, ecc...) che mai vedranno la luce ma per i bisogni vitali e urgenti dei cittadini quale "mega" progetto? Non lasciamo che sia la terra di una fossa a rispondere ai bisogni dell'uomo!

Che si fa per gli anziani? Troppo poco.....

Chi è online

 131 visitatori online