Gio01282021

Last update03:45:54

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori Avvicinamento sottopasso via Fontana

Avvicinamento sottopasso via Fontana

  • PDF
Valutazione attuale: / 8
ScarsoOttimo 

Trento, 28 settembre 2014. - di Michele Coser

Cari cittadini, sono un autista di Trentino Trasporti.

I dirigenti di Trentino Trasporti, con un ordine di servizio datato 22 Settembre 2014 consegnato a tutti gli autisti con richiesta di sottoscrizione, hanno risolto il problema riguardante la difficoltà di transito nel sottopassaggio di via Fontana degli autobus Scania a metano, recentemente acquistati dall'azienda.

L'ordine di servizio, obbliga di fatto a transitare con gli autobus, che hanno da libretto di circolazione un'altezza ben superiore al limite imposto dal divieto di transito situato in loco di 3,30 metri e che sfiorano l'altezza reale del sottopassaggio, violando il codice della strada nonché le norme generali di sicurezza e buon senso che un professionista deve rispettare al fine di garantire l'incolumità propria e altrui.

L'ordine di servizio recita testualmente:"...si dispone che l'imbocco del sottopasso di via Fontana a Trento, in entrambi i sensi di marcia, avvenga alla velocità massima stabilizzata di 10 km/ora. Una volta imboccato il tunnel con almeno metà veicolo, si dovrà accelerare gradualmente. Prima dell'imbocco si raccomanda di controllare il cruscotto per verificare se (a causa di un'anomalia di sistema) compare nel display centrale una delle icone qui rappresentate... Queste icone lanciano l'allarme di "VEICOLO SOLLEVATO", se ciò dovesse avvenire, non è possibile, per motivi di sicurezza, proseguire la marcia... si raccomanda di porre attenzione alla presenza di oggetti sul fondo stradale che possano innalzare il veicolo o determinare delle oscillazioni verticali..."

Io aggiungerei una nota per i colleghi meccanici gommisti che li obblighi a montare su questi autobus gomme usurate, prive di battistrada, per facilitare ulteriormente la manovra.

MA STIAMO SCHERZANDO!?! Sembrano le istruzioni per un avvicinamento con allineamento strumentale ILS in prossimità di un atterraggio sulla pista 16L dell'aeroporto di Roma Fiumicino...

È SOLO UN SOTTOPASSAGGIO!!! Quegli autobus nell'attuale stato di fatto, semplicemente, non devono e non possono transitare li sotto!

I signori dirigenti di Trentino Trasporti e della Provincia Autonoma di Trento sono pregati di assumersi le loro responsabilità e a rispondere di tasca propria per gli errori commessi, visto che il sottoscritto, se striscia la fiancata dell'autobus sulla roccia, nel disperato intento di non ammazzare un motociclista che, in senso opposto, sta giocando con la linea di mezzeria, paga personalmente parte dei danni.

Il sottoscritto, appassionato di simulatori di volo, ha solo sognato di pilotare un Boeing 747, ma ha le stesse responsabilità di un pilota di aerei, con la differenza che il pilota, "le colpe" se le porta nella tomba, mentre ho colleghi che convivono con indelebili, raccapriccianti ricordi di incidenti drammatici che nello spazio delle varianti risultano essere periodici e inevitabili; quindi non abbiamo bisogno di dirigenti "impegnati" ad incrementare ulteriormente il fattore rischio che quotidianamente "stringiamo tra le mani".

Invito inoltre "i piani alti", alla prossima campagna acquisti, ad interpellare l'ultimo degli autisti che vi assicuro, farà un buon lavoro... con consulenza gratuita!...

Avvicinamento sottopasso via Fontana

Chi è online

 113 visitatori online