Gio01212021

Last update01:29:24

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori Sciopero trasporti a doppio fine

Sciopero trasporti a doppio fine

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Trento, 24 ottobre 2014. - di Paolo Serafini*

Caro direttore, ho avuto l'amara notizia dal consigliere provinciale Fugatti che oggi un nutrito gruppo di autisti di Trentino Trasporti che ha aderito allo sciopero indetto dell USB (antagonisti/centri sociali) ha protestato e inveito sotto la sede della Lega (sempre a fianco di questo comparto) in via Torre Verde.

Ci si chiede chi sono questi autisti, perché hanno aderito a questo sciopero, perché hanno affiancato e sostenuto gli antagonisti?

Come ho avuto modo di spiegare al Segretario Fugatti si tratta solo e unicamente di una sigla sindacale: la FAISA. Una sigla che sta cercando di crescere e visibilità nel comparto trasporti e che vede come rappresentanti sindacali quegli inutili personaggi trombati all ultimo congresso della CISL e gli "orfanelli" usciti dalla CGIL trentina per approdare a quella bolzanina e da li delegittimati dalla Segr nazionale per un problema di competenza territoriale.

Rappresentanti sui quali gia in passato mi ero espresso duramente su questioni legate al loro incarico che hanno portato alla loro sfiducia e scatenato nei miei confronti la loro "ira" conclusasi con il procedimento penale a mio carico e il licenziamento che tutti ricorderete.

Rappresentanti che non sembrano rassegnati a perdere/conquistare quello scranno da sempre trampolino di carriera all interno dell Azienda di trasporto. Ma tutto questo solo a discapito degli interessi dei lavoratori e che ora vengono e addirittura coinvolti inconsapevolmente in azioni di protesta il cui fine e' prettamente politico e non sicuramente sindacale.

Che forse da un assessore come Gilmozzi o una Dirigenza aziendale in occasione del rinnovo del contratto di secondo livello vengano accolti e ascoltati? Io dubito fortemente.

Certi sedicenti sindacalisti dovrebbero capire che bisogna differenziare ciò che e' politico DQ ciò che e' sindacale.

Spero che gli autisti prendano atto del loro odierno errore e che rivendichino i loro diritti ricorrendo alla tutela di sigle affermate attraverso le quali sia più facile, democratico e legale, raggiungere degli obiettivi.

*consigliere della Circoscrizione San Giuseppe - Santa Chiara

Sciopero trasporti a doppio fine

Chi è online

 273 visitatori online