Ven08072020

Last update07:35:40

Back Home News Rubriche Lettere dei Lettori Giugni:"Vitalizi da restituire e lavori socialmente utili"

Giugni:"Vitalizi da restituire e lavori socialmente utili"

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Trento, 13 novembre 2014. - di Giovanna Giugni*

Il ricorso di molti ex consiglieri regionali contro la restituzione di una parte dei vitalizi è la prova dello scarso civismo di chi, per anni, ha detto di rappresentarci e ha legiferato in nome dei cittadini. Appellarsi ai valori costituzionali di solidarietà verso chi manca di sensibilità sociale è inutile. La mia proposta è quella di obbligare i percettori di somme così cospicue - vergognosamente a carico di contribuenti stremati - a dedicarsi, in cambio, a lavori socialmente utili.

Questo in molti casi viene richiesto a chi usufruisce di sussidi a carico della collettività.
Inoltre sarebbe bene che la stampa evitasse di dare risalto alle loro iniziative e attività : comprino, per farlo, spazi a pagamento sui giornali. Redistribuiranno così un po' di quanto hanno ricevuto.

*consigliere comunale a Trento co-promotrice di CORE, comitato referendario che raccolse 40000 firme per l'abrogazione delle indennità

Gentile Signora Giugni,

La ospito volentieri sul mio giornale, pubblicando integralmente il comunicato che cortesemente ha voluto inviare. Con l'occasione, mi pregio informarLa che dal novembre 2003 (vale a dire da quando ho cessato di essere consigliere provinciale e regionale) ho aperto un ufficio dove gratuitamente presto consulenza ai cittadini, oltre a svolgere attività di volontariato nelle associazioni che fanno capo a Progetto Trentino Libero. Non solo, sono più che onorato di essere fondatore, editore e direttore responsabile di Trentino Libero, quotidiano on line, che da voce, dal 2005, a tutti coloro che ne fanno richiesta, realizzando informazione sociale di cui vado fiero.

Mi rendo conto che ciò non è assimilabile ai lavori socialmente utili, ma mi permetta di pensare che a questi di molto mi avvicino. Con cordialità Claudio Taverna

Giugni:

Chi è online

 274 visitatori online